Ultimo aggiornamento  16 ottobre 2019 01:29

Europa, primo robot per le consegne.

Linda Capecci ·

In Europa è in arrivo Kar-go, un veicolo autonomo per le consegne a domicilio progettato dall'Accademia di Robotica del Regno Unito: sarà il primo esempio di mezzo destinato all'home delivery automatizzato del Vecchio Continente.

In consegna senza autista

L’intelligenza artificiale di questa vettura senza conducente permetterà agli utenti di impostare quando e dove vogliono che siano consegnati i loro pacchi, attraverso una semplice applicazione, simile a quella utilizzata per prenotare un taxi. L'obiettivo è quello di ridurre il costo dell'ultimo tratto di viaggio delle merci ordinate: dal deposito locale alla porta di casa

Kar-go assomiglia a un uovo verde su ruote: elettrico, autonomo, economico. Avrebbe un costo di utilizzo di appena 1 centesimo ogni chilometro percorso e promette un risparmio del 90% sull’ultima fase di consegna.

"Kar-go combina meccanica e design con i più innovativi sistemi di A.I. - ha affermato il fondatore dell'Accademia di Robotica William Sachiti - è un veicolo in grado di consegnare merci in modo sicuro, sostenibile e con stile".

Grande potenziale

La vettura è stata recentemente presentata al Goodwood Festival of Speed 2019 e sembra avere un grande potenziale in un momento in cui giganti come Amazon e Tesla stanno investendo sempre più nei veicoli automatizzati.

All'inizio di quest'anno anche la startup cinese Neolix ha avviato la produzione in serie dei propri furgoni autonomi, mentre a Houston, il mese scorso, la catena Domino's Pizza per le sue consegne a domicilio ha stretto un accordo con la compagnia di auto driverless Nuro. La mobilità sta cambiando e con lei, probabilmente, l'economia e la società stessa.

Tag

Auto autonoma  · Driverless  · home delivery  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Una delle più grandi aziende alimentari al mondo ha realizzato l'app AnyWare per i sistemi infotainment di Chrysler e Gm insieme alla società tecnologica Xevo

· di Valerio Antonini

Il colosso di Jeff Bezos è tra gli investitori che sostengono la start up canadese impegnata a sviluppare un software autonomo per la logistica