Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 06:53

CIWrc: ad Alba la firma è del “Cannibale”.

Chiara Iacobini ·

Sulle strade piemontesi si è disputato il quinto e penultimo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Wrc. Il 13°Rally di Alba ha avuto un sapore tutto internazionale: a vincere infatti sono stati Sebastian Loeb e Daniel Elena con la Hyundai i20 WRC Plus, schierata dal team Hyundai Motorsport. Un successo come da pronostici: l’equipaggio francese con il team ufficiale era ad Alba per un test agonistico con la vettura in gara al prossimo appuntamento mondiale in Germania e ha dominato vincendo tutte le prove speciali.

Alle spalle del nove volte campione del Mondo Wrc hanno chiuso i francesi Stephane Sarrazin e Jacques Renucci con la Hyundai i20 R5.

Sul terzo gradino del podio sono saliti Luca Pedersoli e Anna Tomasi, con la Citroen Ds3 Wrc supportata da Vieffecorse.

Lotta per il titolo

Pedersoli ottiene così punti importanti per il Campionato Italiano Wrc, che gli permettono di accorciare a una sola lunghezza il distacco in classifica da Marco Signor,(57 contro 58) che ad Alba si è ritirato con la Ford Fiesta Wrc della Step Five, troppo distante dalla vetta della gara. Fuori dai giochi anche Corrado Fontana con la Hyundai I20 Wrc, della HYM, che scivola sull’acqua e conclude con un dritto la sua avventura piemontese.

Al comando della classifica della serie tricolore firmata ACI Sport con 69 punti rimane Simone Miele, navigato da Roberto Mometti con la Citroen Ds3 Wrc della Dream One Racing: i due hanno concluso il Rally di Alba al quarto posto.

Gli altri protagonisti

Tra le vetture R5, dietro all’outsider Sarrazin, c’è stata la sfida tra i piloti italiani. Il migliore è stato Umberto Scandola con alla sua destra Guido D’amore. Il pilota del CIR Terra ha saputo sfruttare i chilometri macinati sulla vettura coreana nel recente Rally di Roma Capitale. 

Tra le R5 del tricolore a spuntarla è stato Corrado Pinzano insieme a Roberta Passone, ancora in testa alla classe in Campionato. Con questo risultato il driver al volante della Skoda Fabia si aggiudica matematicamente la Coppa ACI Sport R5.

Ad Alba sono andati in scena anche altri trofei. Nel Michelin Rally Cup si è distinto Andrea Carella con Fabia R5; nel monomarca Clio R3 TOP firmato Renault, il successo è andato a Federico Bottoni; mentre nella Suzuki Rally Cup si è saputo mettere in evidenza Simone Goldoni su Nicola Schileo e Ivan Cominelli tra le Swift R1B.

Il verdetto finale  per il CIWrc arriverà a metà settembre, con l'ultimo round all’ombra delle Pale di San Martino di Castrozza con coefficiente maggiorato 1,5.

Top Ten

Questa la top-ten finale del Rally di Alba: 1.Loeb - Elena (Hyundai I20 Wrc Plus) in 56'20.7; 2.Sarrazin - Renucci (Hyundai I20 R5) a 2'05; 3.Pedersoli - Tomasi (Citroen Ds3 Wrc) A 2'34.2; 4.Miele - Mometti (Citroen Ds3 Wrc) A 2'43.7; 5.Scandola - D'amore (Hyundai I20 R5) a 3'10.7; 6.Pinzano - Passone (Skoda Fabia R5) A 3'50.6; 7.Carella - Bracchi (Skoda Fabia R5) a 4'00.8; 8.Gino - Ceschino (Ford Fiesta Rs Wrc) a 4'37.6; 9.Veiby - Andersson (Hyundai I20 R5) a 4'38.2; 10.Fotia - Sirugue (Hyundai I20 R5) a 4'45.1.

Tag

ACI Sport  · CIwrc  · Loeb  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Il 13esimo appuntamento con la corsa piemontese, quinto atto del tricolore Wrc, presenta al via 182 equipaggi e un protagonista d'eccezione