Ultimo aggiornamento  16 dicembre 2019 00:07

La 600 è elettrica.

Edoardo Nastri ·

L’ingresso della neonata repubblica della Macedonia del Nord nell'Unione Europea è uno dei principali obiettivi del suo governo. Sono diversi i punti che il paese si impegnerebbe a rispettare a cominciare dalle politiche sulle emissioni di anidride carbonica dei veicoli. Dal prossimo anno infatti il 95% della gamma di ogni costruttore dovrà emettere non più di 95 grammi di CO2 per chilometro e dal 2021 l’obbligo si estende a tutti i modelli. Il governo macedone sta pensando ad agevolazioni fiscali per le auto elettriche e ha dedicato un fondo, in parte finalizzato alla promozione di aziende e tecnologie più ecologiche.

Se deve nascere un costruttore di automobili in Macedonia è quindi necessario che produca veicoli elettrificati o completamente elettrici per evitare pesanti sanzioni dall’Ue. Il primo tentativo è stato fatto dalla BB Classic Cars, una società con sede a Skopje, che si dedica al restauro di auto d’epoca e alla conversione di vetture storiche in elettriche.

Passato e futuro

L'azienda vende una Fiat 600 storica a zero emissioni. La rinascita di uno dei modelli più noti del costruttore torinese, convertita su licenza alla ex Jugoslavia nella potenziata Zastava 750 (originariamente prodotta in Serbia dai primi anni '60 fino alla metà degli anni '80) passa proprio attraverso un procedimento che elimina il propulsore a benzina. “Chiunque possegga una di queste vetture, o eventualmente altri modelli previo studio di fattibilità, può venire qui e trasformarla in elettrica. Oppure può comprarla direttamente da noi”, spiega Milorad Kitanovski, il direttore della BB Classic Cars.

La 600 a zero emissioni può raggiungere una velocità massima di 120 chilometri orari e ha un’autonomia di circa 150 chilometri. “Le prestazioni sono migliori dell'originale anche se la velocità è limitata. Per ricaricarla da casa bastano tre ore, mentre con un carica batterie rapido ci vogliono solo 15 minuti”. Il prezzo della 600 elettrica è di circa 20mila euro, più economica di una Volkswagen e-Up! offerta in Macedonia a 25mila euro.

In Italia

Anche nel nostro paese alcune aziende offrono la possibilità di convertire le storiche in elettriche. Una delle ultime nate è la 500 Icon-e realizzata da Garage Italia - l’atelier di Lapo Elkann - una versione a zero emissioni ispirata alla 500 Jolly, la storica vettura realizzata dalla carrozzeria Ghia dal 1957 al 1974. Il motore termico viene sostituito con uno elettrico sviluppato da Newtron Group e la vettura viene nuovamente omologata.   

Tag

Auto elettriche  · Fiat 600  · Macedonia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Barbero

Divertenti ed eleganti, le piccole scoperte che hanno segnato un'epoca tornano a batteria. Come la Citroën e-Mehari e la Fiat 500 Jolly Icon-e

· di Edoardo Nastri

Garage Italia, l'atelier di Lapo Elkann, presenta la vettura a zero emissioni ispirata al modello storico della carrozzeria Ghia. Prezzo top secret, 120 chilometri di autonomia