Ultimo aggiornamento  15 ottobre 2019 17:55

Bmw i3, futuro a rischio.

Paolo Odinzov ·

Bmw non è convinta sul futuro della i3. Pieter Nota, membro del board e responsabile vendite del gruppo tedesco, ha detto "è difficile dire se la vettura avrà un successore, ha avuto un ruolo pionieristico nei piani Bmw ma ora l'elettrificazione si sta spostando verso un pubblico mainstream (più tradizionale)".

Cambio di strategia

Secondo il manager, Bmw sarebbe intenzionata a creare veicoli a batteria meno particolari ed esclusivi, soprattutto per quanto riguarda il design, tra i quali l'imminente iX3. L’azienda ha inoltre da tempo adottato un diverso approccio nei confronti delle auto elettriche per integrare queste nella gamma prodotto tradizionale, piuttosto che sviluppare modelli su misura basati su architetture uniche che prevedono anche costi di produzione più elevati, come proprio la i3.

L'architettura flessibile Clar

Il telaio in fibra di carbonio impiegato su i3 e i8 dovrebbe allora essere eliminato gradualmente, sostituito dalla nuova architettura flessibile Clar che permetterà di sviluppare e costruire veicoli termici convenzionali (benzina e diesel), ibridi, ibridi plug-in e 100% elettrici sulla stessa linea di montaggio e piattaforma. “Continueremo a utilizzare la fibra di carbonio ma non esattamente nel modo in cui la vediamo oggi nell’i3”, ha aggiunto Nota.

Tag

Auto Elettrica  · Bmw i3  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca ha creato un portale dedicato dove è possibile acquistare on line la sua compatta a emissioni zero con pochi colpi di mouse

· di Luca Bevagna

L'evoluzione delle celle al litio consente di aumentare l'energia contenuta nelle batterie, incrementando l'autonomia sempre più sufficiente all'uso in città. E fuori