Ultimo aggiornamento  06 dicembre 2019 04:21

GT Sprint, weekend di corsa al Mugello.

Gaudenzio Tavoni ·

Giro di boa per il Campionato Italiano Gran Turismo Sprint nel fine settimana del 20 e 21 luglio al Mugello Circuit. Per l’occasione il saliscendi toscano ospita tutte e tre le serie e in particolare i 22 equipaggi impegnati nella terza prova stagionale della serie Sprint, che prevede la disputa di due gare di 50 minuti + 1 giro, entrambe trasmesse in diretta TV su Raisport.

I protagonisti

Nella classe maggiore, grazie a due vittorie su quattro gare disputate, saranno Vito Postiglione e Jeroen Mul (Lamborghini Huracan) i piloti da battere. L’equipaggio dell’Imperiale Racing se la dovrà vedere con Fuoco-Hudspeth (Ferrari 488-AF Corse), staccati di 18 punti in classifica,  e Comandini-Johansson (BMW M6 GT3-BMW Team Italia) attardati di 24 lunghezze, ma un occhio particolare dovrà andare anche ad Agostini-Rovera (Mercedes AMG GT3-Antonelli Motorsport), che inseguono a -25.

La pattuglia di Lamborghini sarà completata dal secondo equipaggio dell’Imperiale Racing, formato da Pietro Perolini e Ben Gersekowski e dall’Huracan dell’LP Racing affidata a Cuneo-Magnoni, mentre le altre Ferrari 488 saranno per Di Amato-Vezzoni (RS Racing), Veglia-Casè (Easy Race) e Mann-Cioci (AF Corse).

Con i colori di Audi Sport Italia farà il suo rientro nella serie tricolore il tedesco Pierre Kaffer, che dividerà la sua R8 LMS con Andrea Fontana, mentre la seconda Mercedes AMG GT3 dell’Antonelli Motorsport sarà affidata a Nicola Baldan.

Le altre classi

Nella classe GT Light saranno tre le vetture presenti. Favoriti per il successo in entrambe le gare  sono Lippi-Sernagiotto (Ferrari 458 Italia-RAM Autoracing/Iron Lynx), leader della classifica generale con quattro vittorie all’attivo, che se la dovranno vedere con i compagni di squadra  Paolino-Jirik (Lamborghini Huracan-Hiron Lynx) e con il 16enne Mattia Michelotto (Lamborghini Huracan ST-Antonelli Motorsport).

Con una classifica generale ancora molto corta, la classe GT4 si presenta al Mugello con il duello per la leadership tra BMW e Porsche. Grazie alla vittoria ed al secondo posto nell’ultimo round di Imola, i portacolori di BMW Team Italia, Fascicolo-Guerra, sono balzati al comando della classifica con cinque punti di vantaggio su Riccitelli-De Castro (Porsche Cayman-Ebimotors).

A fare da terzo incomodo si candidano  Ghezzi-Camathias (Porsche Cayman-Autorlando) ma anche le due Ginetta G55 Nova Race di Luca Magnoni e Marchetti-Mantori, oltre alle due Porsche Cayman di Piccioli-Costa (Ebimotors) e Cerati-Chiesa (Autorlando) e alla Maserati Gran Turismo (SVC) dei polacchi Piotr e Antoni Chodzen.

Ti potrebbe interessare

· di Salvatore Tarantino

Giro di boa tra il 19 e il 21 luglio per il campionato riservato alle Turismo due litri turbo a trazione anteriore. Venti vetture di sei differenti marchi in pista in Toscana

· di Adriano Tosi

L’Italian F.4 Championship powered by Abarth è andato in scena sul circuito toscano. Tre gare combattute e appassionanti, anche a causa del clima incerto