Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 07:39

Lotus Evija, hypercar da primato.

Paolo Odinzov ·

Per averla bisognerà sborsare circa 2 milioni di euro, oltre a mettersi in fila vista la produzione limitata a 130 unità. La nuova Lotus Evija è però una vettura che giustifica il prezzo stellare. Ai contenuti tecnici esclusivi unisce il fatto di essere la prima automobile del nuovo corso della Casa inglese dopo l'acquisizione di quest’ultima da parte della cinese Geely.

Peso piuma

Prodotta nella fabbrica di Hethel, sede storica di Lotus dal 1966, la Evija è una hypercar elettrica basata su un telaio monoscocca in fibra di carbonio realizzato dalla azienda modenese CPC. Soluzione che ha permesso di limitarne la massa totale a soli 1.680 chilogrammi facendone l’auto della categoria più leggera mai prodotta in serie, contando anche sull’abitacolo ispirato alle auto da competizione con comandi ridotti al minimo.

Duemila cavalli e 400 chilometri di autonomia

Nella propulsione la Evija sfrutta 4 motori elettrici sviluppati dalla Williams Advanced Engineering per una potenza totale di 1.491 chilowatt (2.000 cavalli) e 1.700 newtonmetri di coppia. Per l’alimentazione prevede una batteria della capacità di 2.000 chilowatt e 400 chilometri di autonomia, sistemata al centro del pianale in modo da garantire una perfetta ripartizione dei pesi, capace di supportare i futuri sistemi di ricarica da 800 chilowatt per fare il pieno di elettroni in appena nove minuti.

Dotazioni da Formula 1

Le prestazioni della Lotus Evija sono da primato: accelera da 0 a 100 in meno di 3 secondi e in 8,6 secondi tocca i 300 per poi raggiungere, dove poterlo fare, una velocità massima di 320 chilometri orari. Il tutto è possibile grazie anche alla spiccata aerodinamica della carrozzeria, dotata di soluzioni come lo spoiler posteriore attivo o il sistema DRS (Drag Reduction System) derivato dalle monoposto di Formula 1. Oltre all’aiuto della elettronica di bordo, gestita tramite i comandi sul volante e un unico display digitale, che prevede cinque modalità di guida: tra le quali quella “City”, per un impiego cittadino della vettura, e la “Track” per scatenarla su una pista.

Tag

Evija  · Hypercar  · Lotus  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

A dieci anni dalla Evora, il marchio inglese - di proprietà dei cinesi di Geely - presenterà a Londra il 16 luglio il primo modello elettrico della sua storia

· di Luca Gaietta

La Casa britannica appartenente al Gruppo cinese Geely, assume 200 ingegneri e punta a una espansione della gamma seguendo l'esempio della Porsche