Ultimo aggiornamento  23 settembre 2019 07:46

Audi, la sartoria è digitale.

Stefano Antonetti ·

MADONNA DI CAMPIGLIO - In uno scenario sempre più complesso, come è il mercato automobilistico, è necessario guardare sempre avanti e rivoluzionare le proprie idee, andando oltre il prodotto stesso. Tanto più se parliamo di industria premium: emozioni ed esclusività, desideri, però, in continua evoluzione. Un’auto moderna, connessa e intelligente non può restare quindi statica dopo che è uscita dallo stabilimento di produzione. Ma deve potersi adattare alle nuove esigenze del cliente.

Paghi solo se li utilizzi

È il caso di Audi che introduce la “sartoria digitale” dove poter scegliere una serie di funzioni - che i tedeschi chiamano Functions On Demand (FOD) -  attivabili mediante due canali attivi dal prossimo autunno: myAudi Portal o tramite l’App dedicata myAudi App. La filosofia alla base di questa innovativa idea? quella di regalare al cliente la possibilità di possedere un’auto in grado di assecondare i propri bisogni e desideri anche quando questi mutino nel tempo e si manifestino dopo l’acquisto dell’auto. Il cliente ha quindi un vantaggio in termini di flessibilità nella personalizzazione dell’auto, di accessibilità agli optional ed inoltre la possibilità di valutare e accedere al meglio della tecnologia senza dover pagare il prezzo pieno, ma facendosi carico del costo per la sola effettiva fruizione della dotazione optional scelta, procedendo con un l’acquisto temporaneo e la possibilità di provarla preventivamente in modo gratuito.

A4 e E-tron le prime

Si comincia con A4 e la nuovissima E-tron, la prima vettura completamente elettrica del marchio tedesco. Le FOD disponibili sono, per A4, l’interfaccia Audi smartphone applicata all’innovativo sistema di navigazione MMI, mentre per l’E-Tron la tecnologia Matrix dei fari LED con indicatori di direzione dinamici anteriori e posteriori o ancora la funzionalità luci estese, che include le luci adattative e da autostrada, le cornering lights, l’illuminazione degli incroci e gli indicatori dinamici al quale si aggiungono la funzione smartphone interface ed il park assist.

Contratti a medio o lungo termine

Le FOD verranno progressivamente estese ad altri modelli ed includeranno ulteriori funzioni. La loro attivazione temporanea prevede la possibilità di scegliere, all’interno di due macro slot temporali, un utilizzo a breve termine, che permetterà di sfruttare quanto scelto per 1 mese, 6 mesi o 1 anno oppure a lungo termine con la possibilità di utilizzare le funzioni scelte per un periodo di 2 o 3 anni. Il risparmio in termine di minor costo dell‘optional scelto è significativo e varia da -95% per 1 mese fino a -70% per 1 anno, nel caso di scelta del breve termine, e da -45% per 2 anni di utilizzo fino -20% nel caso di utilizzo per 3 anni.

Vantaggi anche per usato e concessionarie

I vantaggi della “Sartoria Digitale” di Audi non sono solo per i clienti di autovetture nuove, ma si estendono anche agli acquirenti di vetture usate: le FOD attivate, in caso di vendita dell’autovettura, non seguiranno il cliente, ma rimarranno attive (fino a scadenza) sull'auto. Questo permetterà all’acquirente dell’usato di variare eventualmente la configurazione dell’auto acquistata, adattandola meglio alle proprie esigenze senza dover “subire” le scelte del precedente proprietario. I dealers avranno invece la possibilità di adeguare gli stock delle autovetture in base alle richieste dei clienti e di entrare nel business digitale guadagnando anche sulle FOD attivate per il loro tramite. Interessante anche l’approccio globale che Audi ha voluto dare alle FOD, lasciando al cliente la possibilità di attivare le funzioni anche su mercati stranieri qualora risultassero più economici di quello italiano.

Tag

Audi  · Auto Elettrica  · Mobilità elettrica  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La nuova versione della compatta tedesca è pronta a sconfinare dalle strade cittadine grazie a dotazioni speciali, come l'assetto rialzato di 40 millimetri