Ultimo aggiornamento  23 settembre 2019 17:40

Volkswagen e Ford a guida autonoma.

Edoardo Nastri ·

Herbert Diess, ceo di Volkswagen, e Jim Hackett, omologo di Ford, si sono incontrati a New York per presentare i dettagli della loro partnership annunciata a metà gennaio. L’intesa ha come obiettivo lo sviluppo congiunto di veicoli elettrici e della SDS (Self Driving System), tecnologia dedicata ai veicoli a guida autonoma da introdurre in Europa e negli Usa. “Per farla utilizzeremo Argo AI, la startup inaugurata da Ford, e che si occupa da sempre di veicoli robot”, dice Hackett.

Volkswagen comprerà da Ford 500 milioni di dollari di azioni in tre anni per avere la sua stessa quota in Argo AI, e al contempo investirà 1 miliardo di dollari nella società portando anche in dote la sua divisione dedicata alle auto robot (Autonomous Intelligent Driving) con circa 200 dipendenti: diventerà la nuova sede europea di Argo AI.

“La piattaforma sviluppata da Argo AI con tecnologia Sds ha il più ampio potenziale di distribuzione geografica di qualsiasi tecnologia simile vista fino ad oggi”, conferma Diess. Una volta pronta l’architettura, ciascun costruttore la utilizzerà per sviluppare veicoli seguendo la propria strategia industriale perché “le due case automobilistiche rimarranno indipendenti e concorrenti sul mercato”, puntualizza Hackett.

Ford utilizzerà la Meb

Il gruppo americano avrà inoltre accesso alla Meb, la piattaforma elettrica del gruppo Volkswagen su cui realizzerà una nuova vettura per il mass market, disegnata e progettata nel quartier generale europeo, da vendere nel vecchio continente nel 2023. Il piano fa parte degli investimenti fatti dal costruttore americano per lo sviluppo di veicoli elettrici: circa 11,5 miliardi di dollari. Ford prevede di vendere circa 600mila auto in sei anni sulla piattaforma Meb.

La Meb esordisce a settembre con il lancio della Volkswagen ID. 3 al salone di Francoforte e lo sviluppo è costato al gruppo tedesco circa 7 miliardi di euro. “Sulla Meb il nostro gruppo realizzerà nel prossimo decennio più di 10 milioni di veicoli per ogni tipo di segmento”, conferma Diess. 

Da Volkswagen un van da città

La partnership dei due colossi dell’auto si estende anche ai veicoli commerciali, un campo in cui Ford è leader in Europa. Il costruttore americano realizzerà un pick-up di medie dimensioni e un camion anche per Volkswagen da distribuire in Europa, Africa, Medio Oriente, Asia Pacifico e Sud America dal 2022.

Volkswagen invece, come già annunciato, svilupperà un van da città che verrà distribuito inizialmente sul mercato europeo. “Annunceremo successivamente quali saranno le altre zone di vendita”, precisa Diess. Entrambi costruttori si aspettano che la domanda di questa tipologia di veicoli cresca considerevolmente in tutto il mondo nei prossimi cinque anni. 

Tag

Business  · Ford  · Gruppo Volkswagen  · Herbert Diess  · Jim Hackett  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Barbero

I nuovi modelli costruiti a Detroit su una piattaforma propria e non su quella condivisa con Volkswagen, secondo Automotive News

· di Carlo Cimini

Si chiama Plus.AI la start up fondata da un gruppo di laureati dell’università californiana, che hanno raccolto una cifra record per finanziare il loro progetto di guida autonoma

· di Edoardo Nastri

Ford non venderà più la Ka+. A rischio la joint venture Psa-Toyota per C1, 108 e Aygo. Troppi i costi per rendere il segmento A meno inquinante. A meno di un futuro elettrico