Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 13:01

Toyota porta l'auto robot in Europa.

Linda Capecci ·

Toyota porta la guida autonoma su strada pubblica in Europa. Dopo il grande successo dei test in circuiti chiusi, i sistemi driverless della Casa giapponese sono pronti ad affrontare uno spazio urbano: una Lexus Ls percorrerà un tragitto prestabilito a Bruxelles e si muoverà per 13 mesi nel cuore della capitale del Belgio.

I sistemi

La Lexus Ls che partecipa al test è un normale veicolo prodotto in serie, dotato però di un pacchetto di sensori montati sul tetto, il sistema Lidar - che permette di determinare la distanza di un oggetto o di una superficie utilizzando un impulso laser – radar, telecamere e un sistema di posizionamento ad alta precisione.

Nella vettura siede un “pilota di sicurezza” che può intervenire e sostituirsi al sistema di controllo del veicolo a guida autonoma in ogni momento: il tutto è supervisionato da un operatore anch'esso a bordo.

Toyota sta lavorando su due diversi sistemi di guida automatizzata: il Guardian - che monitora le operazioni di guida degli esseri umani intervenendo solamente quando necessario - e lo Chauffeur - che si prende carico dell’intera responsabilità della guida.

La Lexus Ls automatizzata sarà inoltre al centro del progetto europeo L3Pilot che apre la strada a test su più larga scala nel campo della guida driverless, con circa 1000 piloti a bordo di 100 vetture in 10 Paesi in Europa.

Guida sicura

“Bruxelles, vuole essere all'avanguardia rispetto ai più recenti sviluppi tecnologici relativi ai veicoli automatizzati. Siamo consapevoli del potenziale della tecnologia come soluzione per la mobilità urbana, ma al tempo stesso poniamo la sicurezza come priorità", ha affermato Christophe Vanoerbeek di Brussels Mobility.

"Il fine ultimo di Toyota è eliminare le vittime degli incidenti stradali. Obiettivo di questo progetto è lo studio dei complessi e imprevedibili comportamenti umani e della loro influenza sui requisiti dei sistemi di guida automatizzata – ha dichiarato Gerard Killmann, vicepresidente di Toyota Motor Europe - Avere una rispondenza con la complessità e l’eterogeneità della popolazione di un ambiente urbano come quello di Bruxelles  è cruciale per comprendere l'interazione col comportamento umano. Il sistema di guida robottizzata integrerà le regole di circolazione europee, dopo il successo dei test in Giappone e negli Stati Uniti.”

Tag

Bruxelles  · Guida Autonoma  · L3Pilot  · Toyota  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa giapponese sta testando dei pannelli fotovoltaici a elevata efficienza capaci di rifornire di energia le batterie delle vetture elettrificate

· di Paolo Odinzov

Lo sostiene un rapporto della Society of Motor insieme a Frost&Sullivan: il Paese è avanti su investimenti e ricerca per un business di oltre 62 miliardi di sterline

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Nel Paese asiatico è stata inaugurata K-city: sito sperimentale realizzato per mettere alla prova vetture senza conducente gestite con un sistema di rete 5G