Ultimo aggiornamento  22 luglio 2019 01:04

Manca il bitume, manutenzione a rischio.

Marina Fanara ·

Manca il bitume, materiale necessario per l'asfalto, di conseguenza i lavori di manutenzione e messa in sicurezza del manto stradale (soprattutto a causa delle buche) stanno subendo un preoccupante rallentamento. A lanciare l'allarme è Siteb, Strade italiane e bitume, l'associazione delle imprese del settore.

Manutenzione a rischio

Dopo il boom dei lavori registrato nei primi 5 mesi di quest'anno e dimostrato da un aumento di produzione di bitume pari al 18%, dicono al Siteb, oggi in piena stagione estiva, nel periodo più propizio per svolgere interventi di manutenzione, i cantieri potrebbero fermarsi per mancanza di materia prima sul mercato, il bitume, appunto.

Materia prima al lumicino

"Abbiamo assistito a 12 anni di stallo, che hanno prodotto un graduale deterioramento del nostro patrimonio stradale e messo in ginocchio le nostre imprese", sottolinea il presidente dell'associazione Michele Turrini, "ora che finalmente la domanda di lavori è tornata a crescere, così come gli appalti banditi dalle Amministrazioni pubbliche, la ripresa è compromessa dalla mancanza di materia prima. Le aziende sono pronte a lavorare, ma senza materia prima resteranno ferme. Stiamo vivendo un paradosso".

Ultimo dettaglio non trascurabile: proprio a causa della scarsa reperibilità, il costo del bitume è salito alle stelle, da gennaio a oggi la crescita del prezzo ha già superato il 15%.

Tag

Bitume  · Cantieri  · Lavori stradali  · Manutenzione  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

L'Anas lancia nuovi bandi di gara per la manutenzione di 5mila chilometri di strade. Lavori più veloci e nuove opportunità per le imprese grazie al decreto Sblocca cantieri

· di Marina Fanara

Dopo oltre 10 anni di crollo, la produzione di asfalto è di nuovo in crescita. Secondo gli operatori del settore, gli investimenti di Anas trainano la ripresa