Ultimo aggiornamento  14 dicembre 2019 09:03

Volkswagen, che Bulli ritorna.

Paolo Odinzov ·

In attesa dell'erede ufficiale del Bulli ID Buzz previsto sulle strade nel 2022, Volkswagen presenta un concept a batterie basato sull'iconico pulmino T2 a 11 finestre del 1962, destinato a essere una sorta di “muletto” per sperimentare tecnologie future da applicare alle sue vetture e realizzato per celebrare i 20 anni di attività della Casa tedesca nella Silicon Valley. Si chiama Type 20 ed è stato realizzato presso il centro di ricerca del costruttore Iecc di Belmont, in California.

Sospensioni regolabili Porsche

Il Type 20 mantiene lo stesso stile e design del modello originale, impossibile immaginare cosa nasconda sotto la carrozzeria. A cominciare dalla parte meccanica che prevede un motore elettrico da 90 chilowatt e 230 newtonmetri di coppia, alimentato da un piccolo pacco batterie da 10 chilowattora. Oltre a delle sospensioni pneumatiche prese in prestito dai suv della Porsche e regolabili in altezza. Fino a una elettronica di bordo con sistemi che sembrano uscire da un film di fantascienza.

Ologrammi e comandi vocali

A bordo del Type 20 è presente infatti un sofisticato sistema di infotainment olografico che sfrutta il riconoscimento facciale. Questo prevede una telecamera grandangolare integrata nel finestrino lato guida ed elabora in tempo reale le immagini con appositi sensori Sdk comandati da un apposito chip realizzato appositamente da Nvidia. Nell’abitacolo ci sono inoltre tre microfoni direzionali che permettono agli occupanti di interagire con la vettura sfruttando comandi vocali.

"Il futuro Volkswagen sarà definito dal successo nello sviluppo di nuove tecnologie progettate per soddisfare le esigenze dei nostri clienti", ha detto Scott Keogh, presidente e ceo di Volkswagen Group of America. "Con il lancio della prossima generazione di veicoli elettrici e autonomi, l'innovazione definirà sempre più chi siamo".

Tag

Type 20  · Volkswagen  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Barbero

La nuova versione verrà presentata alla fiera internazionale dei Caravan a Düsseldorf a fine agosto con design, infotainment ed equipaggiamenti inediti

· di Edoardo Nastri

Il consiglio di sorveglianza del costruttore tedesco si riunisce tra due settimane: in agenda anche la finalizzazione della partnership con gli americani