Ultimo aggiornamento  07 luglio 2020 08:41

Alto Adige, una ricarica ogni 20 chilometri.

Marina Fanara ·

Saranno alimentate da energia pulita al 100% le nuove colonnine elettriche nelle province di Trento e Bolzano che verranno installate da Neogy, neonata società altoatesina per la mobilità elettrica costituita al 50% da Dolomiti Energia Holding e Alperia, due società energetiche del territorio.

Obiettivo 5mila colonnine

La nuova realtà, che ha appena ottenuto il via libera dall'Autorità Antitrust, parte con una dotazione di 350 colonnine già attive nella Regione, ma l'obiettivo per il prossimo futuro è di installarne "una ogni 20 chilometri", sostiene Massimo De Alessandri, presidente di Dolomiti Energia Holding. In generale, il piano di Neogy per i prossimi anni prevede 5mila nuove stazioni di ricarica pubblica capillarmente distribuite sul territorio, oltre a impianti di rifornimento per le auto a batteria da attivare nei centri commerciali e in strutture ricettive.

Elettrico ad alta quota

Nei piani della nuova società anche elevati standard di servizio come, per esempio, massima interoperabilità delle infrastrutture elettriche con altri sistemi di ricarica e operatori energetici e una più semplice accessibilità. "Considerando che ogni stazione elettrica costa circa 10mila euro, compresi installazione, area parcheggio e allaccio alla rete, il nostro è un obiettivo molto ambizioso", sottolinea il presidente De Alessandri, "ma si tratta di un'operazione strategica per la crescita e lo sviluppo di nuove opportunità non solo per il nostro territorio ma per tutta l'Italia".

"Con questa partnership ci impegniamo a creare un futuro smart e sostenibile, un imperativo al quale non possiamo più sottrarci", aggiunge Johann Wohlfarter, amministratore delegato di Alperia, "siamo convinti che unendo le forze potremo vincere la sfida cominciando dal compiere passi importanti per la mobilità elettrica".

Ti potrebbe interessare

· di Linda Capecci

La joint venture fra Bmw, Daimler, Ford e Volkswagen avvia l'espansione in Alto Adige della rete di colonnine più rapide: meno di 20 minuti per il pieno d'energia

· di Marina Fanara

La regione aderisce al progetto europeo Life: oltre 22 milioni di euro per la diffusione di veicoli elettrici e a idrogeno e una rete capillare di stazioni di ricarica

· di Redazione

Un progetto della Regione anticipa le norme europee sull'utilizzo di rinnovabili nei trasporti: il biometano per i bus sarà ricavato dalla raccolta differenziata dell'umido