Ultimo aggiornamento  25 febbraio 2020 22:01

CIWrc, Pedersoli firma la vittoria in Veneto.

Chiara Iacobini ·

A Montebelluna si è disputato nel week end il quarto atto del Campionato Italiano Wrc, gara organizzata dalla Motorgroup. Erano in quattro sulla carta a giocarsi la vittoria di questo “bollente” Rally della Marca - giunto alla edizione numero 36 - e nei fatti, proprio loro, Luca Pedersoli e Simone Miele, Citroën C3 Wrc, Marco Signor, Ford Fiesta Wrc, e Corrado Fontana, Hyundai i20 NG Wrc, si sono giocati quasi fino in fondo la vittoria.

Vittoria netta

Nel 2014 Luca Pedersoli vinse il suo primo Rally della Marca in extremis, sul Monte Cesen alla penultima prova, firmando un finale imperioso mentre Marco Signor, in testa dallo Zadraring, finì ko con un semiasse rotto. Stavolta, con Pedersoli leader dal sabato mattina, dopo che nella prova spettacolo del venerdi sera aveva brillato Simone Miele, il terzo atto su Cesen e Tomba è servito a Signor solo a limitare il distacco al traguardo, tenendo dietro il capo classifica in campionato. La situazione in gara si è presto definita con Pedersoli in vetta seguito da Marco Signor, Ford Fiesta Wrc condivisa con Patrick Bernardi, e Simone Miele, in coppia con Roberto Mometti che, anche a causa di una foratura, ha deciso di non rischiare salvando per ora di un punto e mezzo la sua leadership di campionato.

Sfortuna invece per un veloce Corrado Fontana, in coppia con Nicola Arena su un Hyundai I20 Ng Wrc. Il pilota lombardo è stato costretto al ritiro a tre prove dal termine per gravi problemi al turbo, ma ha comunque confermato la sua presenza nelle ultime due gare della serie il Rally di Alba, 27 e 28 Luglio, e il San Martino di Castrozza in programma il 14 e 15 settembre, pur non avendo grani possibilità di rimonta nella generale.

Parola ai piloti

Parole di gioia per il vincitore Luca Pedersoli, all’arrivo a Montebelluna: “E’ stata una gara davvero importante, nella quale non potevamo sbagliare. Una sfida ragionata, lunga, difficile: siamo rimasti concentrati davanti ad avversari che non hanno mai mollato”.

Marco Signor, secondo assoluto al Marca e in campionato, ha commentato: “E’ stata un’ottima sfida: per me era la gara di casa quindi vincere avrebbe avuto tutto un altro sapore. E' la terza volta che salgo sul secondo gradino del podio questa stagione. Siamo lì, vicinissimi a Miele. Adesso rimaniamo concentrati e guardiamo alla prossima"

Simone Miele, resta al comando del Campionato ma sa di dover dare di più nei prossimi due appuntamenti. “Siamo stati condizionati da una foratura quando eravamo lì tutti vicini. Credo sia stata la più bella gara dell’anno per i risultati dimostrati. Restiamo primi ma chiaramente bisognerà cercare di spingere ancora di più se vogliamo conservare la posizione”.

Tag

CIwrc  · Pedersoli  · Rally della Marca  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Il 39esimo San Martino di Castrozza e Primiero vede il trionfo del pilota lombardo che si laurea campione italiano per il 2019 sulla Citroën DS3

· di Chiara Iacobini

Terzo atto del tricolore Wrc: 89 equipaggi iscritti di cui 12 sulle World Rally Car. Nove prove speciali in programma per un totale di 301,34 km, lungo le strade del prosecco