Ultimo aggiornamento  25 novembre 2020 09:49

CIWrc, appuntamento nella Marca.

Chiara Iacobini ·

L'ultimo fine settimana di giugno si corre il 36° Rally della Marca Trevigiana, quarto appuntamento della serie dedicata alle vetture regine del rallismo internazionale. 93 gli equipaggi iscritti e una battaglia per la vittoria finale che si propetta quanto mai incerta e aperta a ogni soluzione.

Tutti gli occhi saranno puntati sui fantastici 4 pretendenti al titolo: Miele, Signor, Pedersoli e Fontana, che sono anche i principali favoriti per la conquista dell'edizione 2019 del Marca Trevigiana, gara organizzata da MotorGroup.

Sfida aperta

I leader del CIWrc, Simone Miele e Roberto Mometti su Citroen DS3 Wrc saranno l'equipaggio da battere, ma dovranno vedersela anche con una tradizione negativa che li ha visti a tratti velocissimi in gara, ma non sempre brillanti al momento di stilare la classifica finale.

Tra i “naturali” favoriti per la vittoria, un posto di riguardo lo meritano i piloti di casa Marco Signor e Patrick Bernardi con la Ford Fiesta Wrc, giàvincitori qui nel 2016. Signor entra nella sua fase “preferita” del campionato,  corsa su strade che ben si adattano al suo stile di guida, con una breve serie di gare che gli sono stata sempre congeniali.

Luca Pedersoli con Anna Tomasi, fermi a 30 punti in graduatoria dopo il ritiro nel Salento, tenteranno con la C3 Wrc di ripetere la prestazione che nel 2014 gli consentì di conquistare la vittoria. Agguerrito più che mai sarà il vincitore dell’ultima gara disputata in terra salentina, Corrado Fontana: insieme a Nicola Arena e alla Hyundai I20 Wrc, tenterà di colmare in fretta il gap che lo separa dai primi tre equipaggi in classifica. Secondo nel 2003, 2004, 2018, terzo nel 2012 e 2017, Fontana non è ancora mai sul gradino più alto.

Ancora protagonisti

Tornano dopo l’assenza in Puglia sia Gianluigi Niboli, su Ford Fiesta Wrc, sia Luigi Fontana con la Hyundai I20 Wrc. Tra le sette "world rally car” che daranno spettacolo si aggiunge in questa occasione Lorenzo Della Casa con una Ford Fiesta, in veste di outsider.

Altra sfida da non perdere è quella degli altri iscritti, in particolare tra le quattordici R5. I più attesi restano i veloci Corrado Pinzano e Andrea Carella entrambi su Skoda Fabia R5, sulle 14 R5, molte Skoda Fabia R5, che potrebbero mettersi in evidenza.

Il programma

Il 36°Rally della Marca prende il via alle ore 20.15 del 28 giugno con la discesa dalla pedana in centro a Montebelluna, trasferimento a Bigolino di Valdobbiadene e prova speciale spettacolo “Zadraring” (2,40 chilometri) con start del primo concorrente alle 20:15.

Sabato 29 la successione della classica lunga“Monte Cesen” (21,52 chilometri, start 8:50 e 12:52), della più recente “Arfanta” (lunghezza 8,04 chilometri , start 9:46 e 13:48) e di un altro must la “Monte Tomba” (12.080 metri, start 10:53 e 14:55).

Nel finale un terzo passaggio solo su “Monte Cesen” (16:54) e “Monte Tomba” (17:54), per chiudere in piazza a Montebelluna con i festeggiamenti finali dalle 19:10.  Saranno 119,28 i chilometri di prove speciali immersi nei 355,95 del percorso complessivo attaverso lo splendido territorio dei colli trevigiani.

L’edizione 2018 è stata vinta da Manuel Sossella e Gabriele Falzone (Ford Fiesta Wrc) davanti a Fontana-Arena (Hyundai I20 Wrc) e Albertini Fappani (Ford Fiesta Wrc).

Tag

CIwrc  · Rally della Marca  · Salento  · Treviso  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Il 13esimo appuntamento con la corsa piemontese, quinto atto del tricolore Wrc, presenta al via 182 equipaggi e un protagonista d'eccezione