Ultimo aggiornamento  16 dicembre 2019 14:13

Revolt Motors RV400, due ruote elettrica.

Antonio Vitillo ·

A Nuova Dehli, in India, la Revolt Motors ha annunciato la produzione della sua prima moto elettrica, la RV400. Simile per dimensioni a una moto a motore convenzionale di piccola cilindrata, è in grado di raggiungere gli 85 chilometri orari ed è disponibile sul mercato indiano già da luglio.

La serietà del progetto passa anche attraverso la certificazione che la Automotive Research Association of India (Arai) ha rilasciato per l’autonomia: 156 chilometri.

Ricarica domestica

La batteria può essere portata in casa per essere ricaricata in 4 ore. Revolt Motors ha, tuttavia, intenzione di creare una struttura di stazioni mobili di scambio, per sostituire le batterie scariche con le cariche. Il servizio prevede anche lo permuta di batterie a domicilio.

La RV400 supporta sia il 4G sia il Bluetooth. Attraverso l'app Revolt e uno smartphone, il pilota può avviare la moto da remoto, localizzare la stazione di scambio batterie più vicina, individuare eventuali anomalie di funzionamento, analizzare le statistiche dettagliate dei viaggi. Inoltre, l’app consente di impostare una fra le tre modalità di guida disponibili, cioè la Eco, la City o la Sport e di scegliere la preferita tra quattro diverse tonalità dello scarico.

La RV400, di cui ancora non si conosce il prezzo, dovrebbe disporre anche di un sistema di controllo vocale, sebbene la Revolt Motors non abbia ancora rivelato la tecnologia alla base di questa funzionalità.

Tag

India  · Moto elettrica  · Revolt Motors  · RV400  · 

Ti potrebbe interessare