Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 12:38

Incidenti, rischio Capitale.

Francesca Nadin ·

"Le strade della Capitale sono sempre più pericolose". A lanciare l'allarme è il Codacons commentando i gravi incidenti che ormai a Roma avvengono con una preoccupante frequenza e provocano morti specialmente tra i cosiddetti utenti deboli: pedoni, ciclisti e motociclisti.

Consumatori in allarme

"Il bilancio tra morti e feriti sulle strade della città è drammatico", sostiene Carlo Rienzi, presidente dell'associazione dei consumatori, "riflette da un lato la carenza dei controlli, dall'altro le criticità delle arterie romane, ovvero strisce pedonali invisibili, auto che sfrecciano ad elevata velocità, asfalto dissestato, segnaletica senza manutenzione, presenza di animali selvatici e molto altro ancora".

Pochi controlli, strade mal tenute

"La sicurezza stradale nella capitale è sempre più a rischio", ribadisce il presidente che lancia un appello: "Da tempo chiediamo di incrementare i controlli da parte delle forze dell'ordine e mettere in sicurezza le strade, ma le nostre richieste cadono nel nulla, mentre pedoni, motociclisti e automobilisti continuano tragicamente a perdere la vita nella grande metropoli romana".

Tag

Codacons  · Incidenti stradali  · Manutenzione  · Roma  · Utenti deboli  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Nei primi mesi dell'anno, Polizia e Carabinieri registrano un aumento di 81 morti: nuovo allarme, serve il ritiro immediato della patente per sanzioni gravi che ancora non lo...

· di Redazione

Studio dell'Etcs, di cui è partner anche l'Automobile Club d'Italia: le strade urbane sono a rischio per gli utenti vulnerabili, il 70% delle vittime degli incidenti. Focus su Roma