Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 13:34

Un liceo per l'auto del futuro.

Linda Capecci ·

Apre a Bologna il liceo Steam International, già attivato a Rovereto lo scorso anno: una scuola superiore paritaria di durata quadriennale riconosciuta dal Ministero dell'istruzione come sperimentale.

Lo Steam, acronimo di “Science, technology, engineering, arts and mathematics” prova a rompere gli schemi della scuola superiore italiana. L’istituto formerà designer, tecnici specializzati in robotica, information technology e ingegneria applicata ai più vasti campi della moderna innovazione, come quella in campo automobilistico. Da qui usciranno, verosimilmente, i meccanici, gli sperimentatori e gli esperti che faranno muovere, letteralmente, anche le auto di domani: elettriche, connesse e autonome.

Come funziona

Il progetto è finanziato per il 90% da Confindustria Emilia e per il 10% dall’Istituto Veronesi. Il liceo aprirà il 2 settembre con un’unica sezione di 24 ragazzi, già tutti pre-iscritti. Selezionati anche i sette docenti che si occuperanno delle materie previste: oltre a fisica, chimica e ingegneria robotica anche design, arte, studi sociali, musica, teatro e filosofia.

Il corso è strutturato in bienni: al primo di base seguiranno due anni di approfondimento altamente professionalizzanti, grazie alle 300 ore di alternanza scuola-lavoro con 34 ore settimanali di lezione tra teoria e pratica. Obiettivo del progetto è fornire a ragazze e ragazzi le competenze pratiche necessarie per un inserimento immediato nel mondo del lavoro. Il 50% dei corsi sarà in lingua inglese.

Prospettiva internazionale

“Un’opportunità di grande creatività, importante per la scuola del domani” ha dichiarato Alberto Vacchi, presidente dello Steam bolognese.

“La produttività di questa regione è nota in tutto il mondo: basti pensare alle grandi Case automobilistiche della Motor Valley. Avvertiamo la pressione della competitività internazionale sulla preparazione dei nostri figli e dei nostri collaboratori” così si è espresso Valter Caiumi, presidente di Confindustria Emilia. Al momento del diploma gli studenti conseguiranno anche la certificazione A-Level di Cambridge per accedere a qualunque università nel mondo.

Tag

Bologna  · Motor Valley  · Steam  · Tecnologia  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Alla ricerca di auto capolavoro: basta andare al Museo Ferrari, a quello Lamborghini, passando per le collezioni private di Panini e Righini

· di Carlo Cimini

La start up britannica Wayve ha sviluppato un software che utilizza una sola telecamera: il robot impara dai propri errori alla guida, come fa l'uomo