Ultimo aggiornamento  16 giugno 2019 12:00

Saroléa, moto d'alta moda.

Antonio Vitillo ·

Il nome è complicato. Ma il fascino è assicurato. Si chiama Saroléa N60 MM.01 e non è solo una moto elettrica in stile café racer. Con se porta in dote anche un abito sartoriale Marzotto, con protezioni soffici e sottili, invisibili. L'accoppiamento è frutto della collaborazione fra la belga Saroléa, azienda che produce moto fin dal 1901, e The Mighty Machine, un gruppo di professionisti con l'idea di realizzare oggetti esclusivi e di alta qualità. 

Solo 20 esemplari

La moto deriva dalla Manx7, superbike elettrica che partecipa al TT Zero sull’Isola di Man e sarà costruita in soli 20 esemplari. È alimentata da un pacco batterie al litio da 22 chilowattora e ha bisogno di 20 minuti per ricaricarsi all’80%. L’autonomia è di circa 330 chilometri.

La potenza espressa dal motore arriva a 120 kilowatt, cioè l'equivalente di 163 cavalli. Monomarcia, ha la trasmissione finale a catena, mentre la coppia motrice è di 450 newtonmetri. Il telaio monoscocca e la carrozzeria sono in fibra di carbonio, le sospensioni Ohlins. Il sistema frenante, con pinze anteriori ad attacco radiale, è Beringer, i cerchi ruota OZ Racing sono in alluminio forgiato.

La Saroléa N60 MM.01 costa 69.999 euro. Nel prezzo di acquisto sono compresi, oltre l’abito, un casco Hedon dedicato, in fibra di carbonio, e un coltello commemorativo Studio Blade in carbonio, titanio e acciaio Damasco.

Tag

Marzotto  · Mighty Machines  · Sarolea  · 

Ti potrebbe interessare

· di Antonio Vitillo

A un secolo dalla sua fondazione il marchio belga produce, in soli 20 esemplari, la sua prima due ruote a batteria destinata alle gare. Costo fino a oltre i 48mila euro