Ultimo aggiornamento  13 dicembre 2019 06:51

Fca-Renault: ritorno di fiamma?

Edoardo Nastri ·

Fiat Chrysler e Renault starebbero cercando di rimettere in piedi il piano di fusione proposto da Fca lunedì 27 maggio e ritirato nelle prime ore di giovedì 6 giugno. Secondo quanto riportato da Reuters, l’obiettivo dei due costruttori sarebbe quello di convincere Nissan - alleata ventennale di Renault - a firmare l’accordo. In cambio i francesi potrebbero ridurre la loro quota di partecipazione nel marchio giapponese, che ora è del 43,4%, dandogli così maggiore autonomia.

L'inviato di Elkann

Secondo le fonti dell’agenzia di stampa americana, nei giorni successivi alla rinuncia da parte di Fca di portare avanti il piano, Jean Donimique Senard (presidente di Renault) e John Elkann (omologo di Fiat Chrysler) si sarebbero parlati a lungo cercando nuove modalità di accordo. Toby Myerson, uno dei consulenti finanziari di Elkann, è atteso nella giornata di lunedì 10 giugno al quartier generale di Nissan per un probabile incontro con Hiroto Saikawa, ceo del costruttore giapponese.  

La lettera di Senard

Il quotidiano inglese Financial Times sostiene che Senard abbia inviato nei giorni scorsi una lettera a Hiroto Saikawa in cui minaccia di bloccare la riforma della governance del marchio (cercando, probabilmente, un atteggiamento più costruttivo dei giapponesi sulla trattativa con Fca).

I rappresentanti del marchio francese potrebbero astenersi dal voto - previsto nell'assemblea generale degli azionisti del costruttore nipponico del 25 giugno - per la riforma del comitato direttivo, indispensabile dopo il licenziamento di Carlos Ghosn.

Patto a quattro

L’ipotesi di una grande alleanza a “quattro”, Fca-Renault-Nissan-Mitsubishi, potrebbe contare su 15,7 milioni di auto vendute, diventando così il primo gruppo al mondo, 650mila dipendenti (se, come assicurato, non ci dovessero essere tagli ai posti di lavoro), 224 siti produttivi e 23 marchi per una capitalizzazione in borsa di oltre 50 miliardi di euro

Tag

FCA  · Nissan  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Borgognone

Secondo la Reuters, il presidente del gruppo francese non escluderebbe che si torni a parlare della fusione con gli italo-americani in futuro. Ma "ora la questione non è sul...

· di Edoardo Nastri

Il costruttore italo-americano ha "ritirato con effetto immediato" la proposta di accordo con i francesi. Tra le cause, i dubbi del governo di Parigi e l'atteggiamento di Nissan

· di Edoardo Nastri

Il gruppo che potrebbe nascere dalla fusione sarebbe il terzo per vendite e il quarto per fatturato al mondo. Se aderissero Nissan e Mitsubishi, diventerebbe il primo