Ultimo aggiornamento  16 giugno 2019 10:31

Aria pulita, 48 colonnine per Treviso.

Marina Fanara ·

"Treviso entra ufficialmente nel gruppo delle smart cities, le città più evolute in materia di mobilità sostenibile". Lo ha detto il sindaco Mario Conte durante la presentazione del progetto Aria Pulita che prevede l'installazione di 48 stazioni di ricarica elettrica sul territorio comunale: 18 colonnine sono già state attivate mentre le altre 30 entreranno in funzione nelle prossime settimane.

Partnership pubblico-privata

Le infrastrutture sono frutto di un accordo siglato alla fine dello scorso anno tra l'Amministrazione con il fornitore di energia Ascotrade e Be Charge, azienda specializzata in sistemi innovativi per i veicoli a batteria che si era aggiudicata la gara indetta dal Comune per la messa in posa dei punti di ricarica. 

Treviso smart city

Ascotrade e Be Charge, dal canto loro, hanno già avviato una partnership di collaborazione finalizzata a estendere la rete delle infrastrutture per i veicoli a batterta su tutto il territorio nazionale, con particolare attenzione alle province di Treviso, Venezia e Belluno dove la loro presenza è consolidata.

"Il progetto Aria Pulita", ha aggiunto il sindaco, "rientra nel percorso intrapreso dall'Amministrazione all'insegna della sostenibilità ambientale legata alla mobilità alternativa. Le auto elettriche, fra l’altro, rappresentano il futuro e, in questo senso, è opportuno preparare le città. Treviso vuole essere capofila di progetti volti a ridurre o annullare le emissioni".

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Il Comune punta sulle due ruote e lancia un sistema per identificare mezzi e rispettivi proprietari con un registro presso la Polizia locale. Il 12 maggio ospiterà Bimbimbici

· di Marina Fanara

In servizio i primi 3 bus a batteria, entro i prossimi 5 anni l'intera flotta del trasporto pubblico sarà a zero emissioni. Nuove colonnine di ricarica da inizio 2019