Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2019 00:35

Ian Callum, 20 anni per cambiare Jaguar.

Edoardo Nastri ·

A 64 anni e dopo vent’anni da responsabile del design Jaguar, Ian Callum lascia l’azienda inglese. “E’ tempo di nuove avventure”, scrive lo stilista scozzese dando l’annuncio sul suo profilo Instagram, anche se, puntualizza Jaguar, continuerà a lavorare come consulente. A succedergli è Julian Thomson, al suo fianco dal 2000, che prenderà servizio ufficialmente l'1 luglio. Callum può essere considerato una vera colonna portante dell’azienda e responsabile della rivoluzione stilistica che ha trasformato le vetture del marchio.

Un cambiamento inaugurato una decina di anni fa da alcune concept car come la C-X75, una hypercar ibrida realizzata per festeggiare i 75 anni del marchio britannico. Una vettura che a livello stilistico e tecnico segna un taglio netto con il passato, ma che non è mai andata in produzione. “E’ il mio più grande rimpianto”, confessa Callum. L'auto è stata protagonista di un inseguimento per le vie di Roma durante le riprese del film James Bond "Spectre" del 2015.

Suv no, anzi sì

Il rilancio del marchio britannico è avvenuto con una spider: la F-Type, disegnata da Callum e presentata nel 2011 sotto forma di concept al Salone di Francoforte. Oltre a essersi aggiudicata numerosi riconoscimenti tra cui il World Car of the Year, la vettura si propone come erede spirituale della E-Type degli anni ’60.

Una missione all’apparenza impossibile, che tuttavia ha segnato un cambiamento di rotta evidente nelle linee e nella percezione del marchio. “Con la F-Type ci siamo avvicinati ai gusti e alle preferenze di un pubblico sensibilmente più giovane”, raccontava il designer in un’intervista.  

E in tempi in cui i volumi si fanno con i suv, che oggi sono circa il 35% del mercato europeo, anche Jaguar non si è tirata indietro. La F-Pace è stata la prima fuoristrada della storia del marchio ma sembra che Callum inizialmente non avesse intenzione di realizzare una Jaguar a ruote alte. “Inizialmente dissi no, le priorità erano altre. Poi siamo riusciti a dare una nuova immagine del marchio e così è arrivata anche la F-Pace che tiene fede a tutti i valori del brand”. Da quel momento in poi sembrano averci preso la mano: nel 2017 nasce la E-Pace e nel 2018 la I-Pace, prima elettrica della storia del brand e pure a forma di crossover.

Sfidare il tempo

“Progettare la F-Type è stato per me un sogno divenuto realtà, e con la I-Pace ho avuto modo di creare qualcosa di estremamente innovativo che ha sfidato ancora una volta la percezione di Jaguar. Il suo successo è la testimonianza di quanto siamo arrivati lontano". Ian Callum è entrato in azienda per riportare il design Jaguar dove meritava di essere. "Ci sono voluti 20 anni, ma credo di aver raggiunto quello che mi ero prefissato di fare”.

Tag

Design  · Ian Callum  · Jaguar  · Julian Thomson  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Meno coupé e berline. Il costruttore britannico di proprietà indiana ha svoltato in direzione crossover. Ecco l'evoluzione della gamma modelli fino al 2022

· di Edoardo Nastri

L'ex direttore del design Jaguar fonda una compagnia di stile e ingegneria indipendente che porta il suo nome. I soci provengono tutti dal mondo dell'auto

· di Paolo Odinzov

La berlina inglese prodotta dal reparto Special Vehicle Operations della Casa inglese ha prestazioni e prezzo di listino da primato. Tocca i 300 orari e costa 170mila euro

· di Edoardo Nastri

La prima elettrica della storia del marchio inglese si aggiudica il premio Car of the Year dopo un serrato testa a testa con la Alpine A110

· di Roberto Sposini

Ha spirito della sportiva F-Type, spazio e trazione integrale delle "cugine" Land Rover, gadget unici per competere con i premium tedeschi