Ultimo aggiornamento  23 settembre 2019 21:41

Brescia, colonnine in casa obbligatorie.

Marina Fanara ·

Per ora è solo una proposta votata all'unanimità dal Consiglio comunale: si tratta di una mozione che a Brescia modifica il regolamento edilizio, istituendo l'obbligo per le nuove costruzioni e per quelle in fase di ristrutturazione di installare un impianto domestico per la ricarica dei veicoli elettrici.

Un piano per le colonnine

Il provvedimento, in particolare, riguarda tutti i nuovi edifici oltre i 500 metri quadrati di superficie e i condomini con almeno 10 unità abitative. Ma anche l'Amministrazione dovrà fare la sua parte perché, contestualmente all'obbligo delle stazioni elettriche domestiche, il Comune dovrà impegnarsi a elaborare un piano per installare colonnine di ricarica pubblica in tutta la città e predisporre aree di sosta dedicate negli stalli gestiti da Brescia Mobilità e nei parcheggi d'interscambio con la metropolitana.

Oggi nel territorio bresciano circolano circa 300 auto elettriche mentre le stazioni di rifornimento per i veicoli a batteria sono in tutto 19. 

Mezzi pubblici a batteria

Il Consiglio chiede infine anche lo svecchiamento del parco mezzi pubblici attualmente in circolazione, compresi quelli adibiti alla raccolta dei rifiuti: almeno il 25% dei mezzi dovrà essere sostituito con veicoli a basse o nulle emissioni, anche in considerazione del fatto che Brescia è una delle città italiane con il più alto numero di superamento dei limiti di legge per le polveri sottili.

Tag

Auto Elettrica  · Brescia  · Ricarica domestica  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesca Nadin

La provincia lombarda è alla guida di un programma finanziato da Bruxelles per la mobilità a zero emissioni che coinvolge gli enti locali di 8 Paesi europei