Ultimo aggiornamento  15 novembre 2019 08:19

Fca, nuova proposta.

Edoardo Nastri ·

Il piano di fusione Fca-Renault va avanti. Secondo quanto riportato da Reuters, il gruppo italo americano starebbe cercando di persuadere il governo francese - proprietario del 15% di Renault - alla formalizzazione dell’accordo, proponendo uno speciale dividendo per gli azionisti Renault, l’insediamento della società nascente in Francia e un posto nel consiglio direttivo per il governo transalpino.

Il piano iniziale proposto da Fca al costruttore francese prevedeva l’insediamento della nuova compagnia - nata dalla fusione dei due costruttori - in Olanda o comunque in un territorio neutrale. Secondo le ultime indiscrezioni, pare invece che il costruttore italo-americano sia disponibile alla localizzazione della sede operativa anche a Parigi, rispondendo in questo modo a una probabile condizione chiave del governo francese.

Governo francese nel board

Aumentano così le possibilità di accettazione dell’accordo da parte di Renault, che si riunirà in consiglio nuovamente domani. Al governo francese dovrebbe essere garantito un posto nel board per rappresentare la sua quota di partecipazione del 7,5% nella nuova società. Ai giapponesi di Nissan - attuali alleati di Renault - sarebbe riservato, qualora dovessero aderire, lo stesso trattamento. 

Nessuno dei costruttori ha messo al momento in dubbio il mantenimento di tutti i posti di lavoro, una questione molto sentita sia dai politici italiani che francesi e che rappresenterebbe una parte importante dell’accordo. A questo proposito, John Elkann, presidente di Fca, sabato ha incontrato il ministro delle Finanze francese, Bruno Le Maire, che ieri ha colloquiato con Jean Dominique Senard, presidente di Renault.

Domani il consiglio d'amministrazione Renault

Fca stima il risparmio derivato dalla nuova alleanza in 5 miliardi di euro, ottenuto dalla condivisione e razionalizzazione di architetture, modelli e impianti. Una questione ancora tutta da definire che potrebbe trovare una risposta domani, quando si riunirà il consiglio di amministrazione Renault. E nel successivo viaggio di Elkann in Giappone.

Tag

Business  · FCA  · Renault  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

Secondo Reuters il costruttore giapponese sarebbe propenso a entrare nella nuova alleanza, a patto di proteggere le proprie tecnologie sull'elettrificazione

· di Stefano Antonetti

Il presidente di FCA incontrerà il numero 1 della Casa giapponese per illustrare il progetto di fusione con Renault. Discussione su governance (e molto altro). Lo racconta la...

· di Edoardo Nastri

Il gruppo che potrebbe nascere dalla fusione sarebbe il terzo per vendite e il quarto per fatturato al mondo. Se aderissero Nissan e Mitsubishi, diventerebbe il primo