Ultimo aggiornamento  20 ottobre 2019 19:05

Volvo, realtà aumentata per la sicurezza.

Carlo Cimini ·

Per Volvo la realtà aumentata non è un miraggio. Attraverso il suo fondo di capitale Tech Fund, il costruttore svedese ha investito sulla società finlandese Varjo - produttrice di visori VR - e insieme hanno sviluppato una tecnologia di mixed reality.

"Il visore Varjo XR-1 può integrare realtà e virtualità senza soluzione di continuità", ha commentato Niko Eiden, fondatore e ceo di Varjo. Ciò permette ai progettisti e agli ingegneri di Volvo di "guidare" le auto del futuro e di valutarne tutte le dotazioni in un ambiente di simulazione di esperienza d’uso. 

Visione futura

Gli esperti in sicurezza possono condurre vetture reali indossando il visore XR-1 di Varjo - dotato di tracciamento oculare di estrema precisione - che consente di provare sistemi di assistenza alla guida digitali - apparentemente reali - riducendo così drasticamente le tempistiche di sviluppo. Un'esperienza che anticipa il futuro dell'auto. 

Tag

Realtà virtuale  · Tech Fund  · Varjo  · Volvo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesco Paternò

Il sistema si affianca all’ibrido plug-in per i suv XC60 e 90. Tutta la gamma (esclusa V40, in uscita però a fine 2019) dispone adesso di versioni elettrificate

· di Patrizia Licata

Il costruttore finanzia la startup israeliana MDGo che - attraverso un sistema di intelligenza artificiale - informa i soccorritori sulla dinamica degli incidenti aiutandoli a...

· di Luca Gaietta

Il costruttore ha investito nelle start up tecnologiche UVeye e MDGo: tra gli sviluppi, un sistema che comunica la condizione fisica delle persone coinvolte in un incidente

· di Carlo Cimini

Presentata la prima vettura di produzione studiata insieme dalle due aziende: una speciale XC90 dotata della tecnologia per la guida senza conducente

· di Paolo Odinzov

La Casa svedese, ora anche con i suoi concessionari, sostiene il progetto LifeGate PlasticLess per la raccolta di materiali inquinanti nelle acque

· di Redazione

Per manager in conference call: sui modelli della Serie 90, il costruttore svedese con Microsoft trasforma l'auto sempre più in un ufficio mobile