Ultimo aggiornamento  22 luglio 2019 01:49

Germania, appello contro il bando al diesel.

Paolo Borgognone ·

Trenta economisti tedeschi hanno sottoscritto un appello alle autorità locali e nazionali affinché rinuncino ai divieti di circolazione nelle zone centrali delle città per le auto auto con motori diesel e li sostituiscano con sistemi di tariffazione, sulla falsariga della Congestion Charge londinese.

Dopo un pronunciamento della Corte federale che in pratica costringe i sindaci a intervenire fermando le vetture più inquinanti in caso di sforamento dei limiti imposti, in molte città della Germania - come Francoforte, Stoccarda e Amburgo - sono stati istituiti blocchi temporanei della circolazione per i motori a gasolio, in particolare quelli di vecchia concezione.

Città per tutti

La lettera dei 30 esperti accompagna l'uscita di uno studio realizzato dal Rwi and Leibniz Institut, un ente indipendente di ricerca economica fondato nel 1926, che ha analizzato soprattutto le possibili  conseguenze dei provvedimenti anti-inquinamento.

Secondo gli esperti tedeschi, la tariffazione delle strade "è una risposta economicamente ed ecologicamente costruttiva a una vasta gamma di sfide, come l'effetto serra, la congestione, l'inquinamento e anche la penuria di parcheggi". Inoltre, si legge nel documento, i ricavi della tassazione delle strade possono essere utilizzati per migliorare i servizi pubblici, le piste ciclabili e aiutare le fasce di popolazione più deboli a servirsi di mezzi meno inquinanti.

Inoltre la soluzione della Congestion charge eviterebbe l'effetto esclusione per chi possiede una auto diesel che - con l'applicazione di indistinti divieti di circolazione - si troverebbe a non poter più recarsi in una determinata parte della città.

Tag

Diesel  · Germania  · Rwi and Leibniz Institut  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Secondo il Frankfurter Allgemeine Zeitung il marchio bavarese vuole anticipare di un biennio gli obiettivi di rinnovamento della sua gamma

· di Paolo Borgognone

Il capolista del partito popolare europeo Manfred Weber contrario alla ventilata tassa sulle emissioni. I verdi chiedono misure drastiche ed elettriche meno care

· di Paolo Borgognone

La città sulle rive dell'Elba vieta i motori a gasolio non conformi agli standard Euro 6 in due strade del centro a partire dal 31 maggio. Primo provvedimento in Germania

· di Redazione

La città tedesca, sede anche di Mercedes e Porsche, mette al bando i motori a gasolio: in caso di inquinamento circoleranno solo gli Euro 6