Ultimo aggiornamento  20 novembre 2019 03:53

Lotus apre la scuderia cinese.

Valerio Antonini ·

I piloti Cui Yue e Gaoxiang Fan gareggeranno per la squadra corse di Lotus, che oggi appartiene al gruppo Geely. Si tratta dei primi cinesi che entrano a far parte del team ufficiale del marchio inglese, che per tanti anni ha dominato anche in Formula 1.

I due hanno preso il volante della nuova Evora GT4 da competizione - dipinta con i colori delle due bandiere, cinese e britannica - il cui concept è stato presentato il mese scorso al salone di Shanghai e dovrebbero partecipare al prossimo campionato del mondo di categoria.

Yue e Fan sono stati formati direttamente nel loro Paese di origine, presso la Geely University di Pechino. L’accademia nasce come facoltà di ingegneria meccanica. Da quest’anno l’ateneo ha messo a disposizione degli studenti un inedito corso dedicato alla guida sportiva, organizzato appositamente per prepararli ad affrontare le più importanti competizioni motoristiche.

Inglesi al top

I nuovi piloti ufficiali del team Lotus - scelti in rappresentanza di tutti gli iscritti all’anno accademico - hanno già iniziato a collaudare la Evora GT4 sul circuito di Hethel, dove vengono provati tutti i modelli da competizione del marchio inglese

L’obiettivo è trasmettere alle nuove leve i "segreti" dei piloti britannici, da sempre tra i più competitivi al mondo, depositari di uno stile di guida “aggressivo” e unico, tramandato dalla leggenda Lotus Jim Clark, uno dei talenti più luminosi della storia della Formula Uno, due volte iridato negli anni ‘60. Il suo modo estremo di correre ha ispirato gran parte delle generazioni successive di piloti inglesi come James Hunt e l'attuale campione del mondo (per 5 volte) Lewis Hamilton. Tre nomi - e non può essere un caso - che hanno collezionato in carriera più pole position e giri record che vittorie finali.

Tag

Cina  · Geely Auto Group  · Hethel  · Lotus  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La Casa britannica appartenente al Gruppo cinese Geely, assume 200 ingegneri e punta a una espansione della gamma seguendo l'esempio della Porsche

· di Paolo Odinzov

La Casa di Hethel presenta la sua vettura più potente: 436 cavalli, raggiunge i 305 chilometri orari di velocità e "brucia" i 100 in soli 3,7 secondi