Ultimo aggiornamento  17 settembre 2019 04:53

Autobrennero: più pubblico, meno pedaggi.

Marina Fanara ·

"Lo avevamo detto prima e lo abbiamo ribadito dopo la tragedia del ponte Morandi di Genova: il sistema di gestione delle autostrade va cambiato in modo radicale per dare più spazio all’interesse pubblico, più investimenti per la qualità del servizio e la sicurezza, meno profitti e dividendi ai privati".

E' quanto dichiarato dal ministro Infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, commentando il nuovo modello di concessione per la gestione dell'autostrada A22 Modena-Brennero.

Gestione pubblica al 100%

Si tratta di un modello di gestione in house, quindi completamente pubblico, affidata agli enti locali (Regione Trentino-Alto Adige, Province di Bolzano e di Trento, Province di Modena e Reggio Emilia, Mantova e Verona, Comuni e Camere di commercio di Mantova e Verona). Una struttura societaria che, spiega il ministro, "abolisce i dividendi e li trasforma in ulteriori investimenti a beneficio della sicurezza e della qualità del servizio erogato. Un sistema, per certi aspetti, senza precedenti in Italia che speriamo possa essere in futuro esteso ad altre tratte".

Stop ai rincari selvaggi

La concessione durerà trent'anni e con il nuovo sistema tariffario stabilito dall'Autorità di regolazione dei trasporti, gli investimenti medi annui sull'infrastruttura passeranno dagli 83,5 milioni di euro del precedente modello di gestione a 138 milioni, per un valore complessivo di circa 4,1 miliardi di euro.

Viceversa, diminuiranno i pedaggi ai quali comunque in futuro si affiancherà un ticket ambientale (ed è un'altra novità) per finanziare opere complementari all'autostrada come, per esempio, lo sviluppo della ferrovia. Detto questo, le tariffe ai caselli che finora subivano un incremento medio annuo pari 3,1% non potranno salire oltre l’1,1% per l'intera durata della concessione.

"Stiamo parlando di un valore inferiore all’inflazione programmata", sottolinea Toninelli, "un fatto storicamente mai accaduto. Mentre gli utili medi annui scendono da 73,1 milioni a 37,7 milioni".

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Grazie al confronto tra istituzioni e concessionario, la galleria dell'autostrada Roma-Teramo continuerà a rimanere aperta, in caso di necessità il traffico sarà limitato su una...

· di Marina Fanara

L'Autorità di regolazione dei trasporti ha avviato una consultazione pubblica per definire un nuovo sistema di tariffe più giusto per i consumatori, come stabilito dal Decreto...