Ultimo aggiornamento  21 agosto 2019 02:21

Elettriche, asse Corea-Croazia.

Paolo Borgognone ·

La corsa al'auto elettrica diventa sempre più globale e raggiunge anche Paesi finora meno coinvolti. Tra questi la Croazia dove ha sede Rimac Automobili, start up dedicata alle auto elettriche. Il gruppo formato da Hyundai Motor Company e Kia Motors ha investito congiuntamente 80 milioni di euro (64 Hyundai e 16 Kia) nella piccola società croata fondata nel 2009 dall'allora 21enne Mate Rimac per dare un futuro al prototipo di auto a batteria che stava costruendo nel suo garage. Oggi Rimac - che ha fornito anche il powertrain per la Battista di Pininfarina Automobili portata al debutto al Salone di Ginevra 2019 - ha 500 dipendenti e ha già ricevuto lo scorso anno un cospicuo assegno da Porsche.

La nuova iniezione di contanti, questa volta provenienti dall'Asia, porta con sé anche  "una partnership strategica per collaborare allo sviluppo di veicoli elettrici ad alte prestazioni". Il gruppo Hyundai intende lavorare a stretto contatto con Rimac per portare sul mercato nuovi veicoli elettrici con i loro marchi. In particolare i coreani hanno parlato del concept a batteria di una sportiva del brand N (fondato nel 2015) e di un'auto a celle di combustibile ad alte prestazioni.

Programmi futuri

Il vice presidente esecutivo di Hyundai Group Euisin Chung ha parlato di Rimac come "di un partner ideale" per i costruttori coreani che perseguono il loro obiettivo di avere in gamma 44 modelli a basse emissioni entro il 2025.

Dal canto suo Rimac Automobili non ha dubbi sul valore della collaborazione con marchi cosi importanti: "Siamo colpiti - ha detto il fondatore e ceo Mate Rimac - dalla forza e dalla visione del futuro di questi giganti. Noi siamo ancora giovani ma ambiziosi e con tanta voglia di crescere e crediamo che questa opportunità sia unica per noi".

Tag

Corea del Sud  · Croazia  · gruppo Hyundai-Kia  · Rimac  · 

Ti potrebbe interessare