Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2019 09:09

La svolta elettrica di Guardiola.

Colin Frisell ·

LONDRA - Il Manchester City ha vinto - per la quinta volta, la seconda consecutiva - il titolo di campione d'Inghilterra. I calciatori si sono scatenati a festeggiare in campo, negli spogliatoi e sui social e molti sono stati ripresi mentre sfrecciavano sulle loro auto da sogno: dalla Ferrari nera dell'attaccante argentino Sergio Aguero - uno che annovera nella sua collezione anche una Range Rover uscita dritta dritta da un film di James Bond - alle Bentley di molti suoi compagni, come lo spagnolo David Silva.

"Pep" a batteria

Ma, a proposito di Bentley, c'è qualcuno, tra gli stipendiati del City, che ha preferito mettere da parte la fuoriserie inglese per una svolta elettrica. E' Josep "Pep" Guardiola i Sala, l'allenatore catalano del club inglese che già da alcuni mesi ha rinunciato a guidare la Flying Spur con la quale si recava al campo di allenamento degli "sky blues" e ha optato invece per una Nissan Leaf. L'auto da 28mila sterline (Guardiola ne guadagna 12 milioni l'anno grazie al contratto con il City) gli è stata fornita direttamente da Nissan, tra gli sponsor - fin dal 2016 - del club campione.

Non è la prima volta che Guardiola- che ha firmato l'anno scorso un'estensione del contratto fino al 2021 - scegliE di accettare le offerte degli sponsor: quando allenava il Barcellona - che aveva un accordo con Audi - l'ex giocatore in Italia di Brescia e Roma si assicurava personalmente che i suoi calciatori si presentassero al campo d'allenamento a bordo di auto del marchio tedesco.

Tag

Manchester City  · Nissan Leaf  · Pep Guardiola  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

La berlina giapponese è la prima elettrica a raggiungere un simile traguardo. In totale percorsi più di 10 miliardi di chilometri. Ora è disponibile in due versioni