Ultimo aggiornamento  16 dicembre 2019 00:04

Incidenti: passeggeri posteriori a rischio.

Edoardo Nastri ·

I sedili delle file posteriori non sono sicuri come quelli anteriori. E’ quanto emerge da una ricerca fatta dall’Insurance Institute for Highway Safety, l’Istituto per la sicurezza stradale americano. Lo studio è stato condotto analizzando 117 impatti di tipo frontale su veicoli diversi, in cui le persone sedute nella fila dietro sono rimaste gravemente ferite o sono decedute.

"I risultati della nostra ricerca mostrano che i passeggeri dei sedili posteriori non hanno le stesse tecnologie di sicurezza alla guida di chi sta davanti. Questo porta alla diretta conseguenza di maggiori lesioni”, ha commentato il presidente dell’IIHS David Harkey.

Tecnologie per la sicurezza

Le tecnologie a cui si fa riferimento sono per esempio il sistema di pretensionamento delle cinture in caso di urto. Queste sono comunque dotate di limitatori di forza per ridurre il rischio di lesioni toraciche. I dispositivi di sicurezza sono per la maggior parte dei casi riservati ai sedili anteriori. La richiesta dell’istituto americano è quindi che anche i posti dietro ne vengano dotati.

Cinture obbligatorie davanti e dietro

E’ bene ricordare che per il nostro Paese l'articolo 172 del Codice della strada sancisce l'obbligo per conducenti e passeggeri dei veicoli che si trovino indifferentemente sui sedili anteriori o posteriori, di usare le cinture di sicurezza per gli adulti e, per i bambini di statura inferiore a 1,50 metri, sistemi di ritenuta omologati e adeguati al loro peso. La responsabilità dell'utilizzo delle cinture attiene al proprietario dell'auto solo in caso di minori.

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Nei primi mesi dell'anno, Polizia e Carabinieri registrano un aumento di 81 morti: nuovo allarme, serve il ritiro immediato della patente per sanzioni gravi che ancora non lo...

· di Francesca Nadin

Il Codacons lancia l'allarme: troppi sinistri, Roma è sempre più pericolosa soprattutto per pedoni, ciclisti e centauri. Servono controlli e messa in sicurezza delle strade

· di Marina Fanara

In aumento gli incidenti per guida in stato di ebbrezza.Il ministro della Salute Giulia Grillo al Parlamento: 4.575 sinistri rilevati da Polizia e Carabinieri nel 2017, il 7,8% del...

· di Giovanni Barbero

Le istituzioni di Bruxelles hanno raggiunto un accordo che obbliga i costruttori a equipaggiare le vetture di nuova omologazione con sistemi di assistenza alla guida