Ultimo aggiornamento  24 settembre 2019 11:09

Auto a colori, vince il bianco.

Carlo Cimini ·

Nella Giornata Mondiale del Colore scopriamo quale tendenza cromatica apprezzino gli automobilisti nel mondo: se preferiscano i toni classici – le cosiddette sfumature neutre, bianco, grigio e nero - oppure  un tocco di brio, con tinte più accese e animate (dal rosso al blu, passando per il verde fino al giallo).

Una scelta, a volte, dettata dall’umore del cliente ma di frequente anche dal fatto che il "colore" è anche un’optional che si paga a caro prezzo.

Bianco top color

Secondo il rapporto globale 2018 sui colori delle auto di Axalta Coating Systems – la società statunitense, con sede a Philadelphia che sviluppa e produce rivestimenti e finiture per tutti i tipi di veicoli - il bianco è la scelta di gran lunga più popolare nel mondo (38%), anche se in calo di un punto percentuale rispetto all’anno precedente.

Il nero mantiene la seconda posizione al 18%, mentre sia argento che grigio (entrambi con il 12%) incrementano le loro quotazioni. A seguire blu (7%), rosso e marrone/beige (5%), giallo (2%) e verde (1%).

Italia e resto del Mondo

In giro per il mondo, nero e grigio crescono in aree importanti come Cina (+5%), Corea del Sud e Africa (entrambi +2%). Il Nord America ha registrato un aumento del bianco del 2%, così come il marrone/beige, anche se il verde continua a resistere dal 1997 nella top 3 locale statunitense (un dato che difficilmente si ritrova in altre zone del mondo). L'arancione, anche se marginalmente, mostra piccoli aumenti in Europa, Giappone e India.

In Italia infine, prevale il grigio con bianco e nero subito dietro in classifica. Una scelta forse curiosa e inaspettata per il "Paese del sole".

Tag

Automobile  · Axalta Coating Systems  · bianco  · Colori  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Il marchio del lusso britannico presenta in Svizzera la Continental GT Number 9 in edizione limitata. Al Salone anche la versione Speed di Bentayga

· di Elisa Malomo

La cabriolet francese festeggia mezzo secolo. Per l’occasione lo stilista Jean-Charles de Castalbajac realizza una versione artistica della sua erede elettrica