Ultimo aggiornamento  25 febbraio 2020 22:40

Torna la Città dei bambini, dal 9 al 16 maggio.

Marina Fanara ·

C'è pure il patrocinio del ministero Infrastrutture e trasporti per l'edizione di quest'anno (la quarta) della Città dei bambini, l'evento ispirato alla mobilità sostenibile dei più piccoli che si svolge a Casalmaggiore, in provincia di Cremona, dal 9 al 16 maggio

Bambini in primo piano

L'iniziativa organizzata dal Comitato slow town e dalla Fiab (Federazione italiana ambiente e bicicletta) di Oglio Po, è diventata ormai famosa per aver lanciato nel 2016 la Tangenziale dei bambini, un percorso protetto, ciclabile e pedonale, lungo i due chilometri di fiume Po che lambiscono la cittadina dove hanno sede numerosi istituti scolastici.

L'infrastruttura, inedita nel suo genere, ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali ed esteri, come il titolo Progetto pilota da parte dell'Ispra, l'Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale, quello di miglior Caso studio assegnato da Eltis, l'Osservatorio sulla mobilità della Commissione europea oltre a Best Practice europea dato da Eurocities in occasione della Settimana Europea della mobilità. 

Zero pericoli intorno alle scuole

"Il patrocinio del ministero", sottolinea Giancarlo Simoni, coordinatore della manifestazione "è un altro importantissimo riconoscimento per l'intero progetto che ha come fulcro la mobilità pedonale e ciclabile dei più piccoli sui percorsi casa-scuola e scuola-centro storico dove sono concentrati i principali luoghi di frequentazione dei giovani e giovanissimi".

I promotori, in particolare, chiedono al governo di rendere obbigatori per tutti i Comuni d’Italia l'adozione di Piani di mobilita scolastica sostenibile per salvaguardare gli spostamenti degli utenti deboli, con l'istituzione di zone pedonali davanti alle scuole e percorsi pedonali/ciclabili continui e sicuri sui tragitti casa-scuola.

Ti potrebbe interessare

· di Marina Fanara

Secondo l'Oms 9 persone su 10 sotto ai 15 anni nel mondo rischiano gravi problemi di salute per colpa dell'aria inquinata. Italia tra i paesi più esposti

· di Marina Fanara

Il progetto, realizzato a Casalmaggiore nel 2016, è una "best practice" in Italia e all'estero. Il prossimo obiettivo è la messa in sicurezza dei tragitti casa-scuola