Ultimo aggiornamento  18 ottobre 2019 17:52

Tesla, arriva l'aumento di capitale?

Redazione ·

Tesla potrebbe presto mettersi alla ricerca di fonti alternative di finanziamento. La scorsa settimana Elon Musk ha suggerito che un aumento di capitale potrebbe essere imminente, soprattutto vista la perdita di 700 milioni di dollari registrata nel primo trimestre 2019. Rispondendo in proposito agli investitori Musk ha detto: "Probabilmente è il momento giusto."

Spese in arrivo

Molti analisti avevano previsto che la compagnia avrebbe dovuto raccogliere fondi per la sua espansione, compresa la fabbrica in costruzione a Shanghai, la produzione della Model Y e altri progetti. "Valutiamo continuamente le nostre esigenze in termini di spese e potremmo decidere che è meglio raccogliere ulteriore capitale per finanziare la rapida crescita della nostra attività", ha affermato il produttore di auto elettriche.

Tesla ha 2,2 miliardi di dollari in contanti in cassa e prevede spese in conto capitale per i prossimi due anni fiscali tra i 2,5 e i 3 miliardi all'anno. Il debito totale dell'azienda - al 31 marzo - era pari a 10,33 miliardi di dollari.

Twitter (quasi) libero

In attesa di sviluppi sulla possibilità di aumentare il capitale, Musk ha intanto patteggiato con la Sec - l'organo di controllo della Borsa Usa - la possibilità di utilizzare Twitter anche per comunicazioni che riguardano dati economici o le strategie future del costruttore. L'unico vincolo che rimane è quello di un ok preventivo del legale dell'azienda.

Dopo la condanna dello scorso settembre da parte della Stock and Exchange Commission a seguito del tweet che annunciava l'uscita di Tesla dal listino, Musk era costretto - oltre ad aver pagato 40 milioni di dollari di multa - a sottoporre i suoi tweet al consiglio di amministrazione. Obbligo che il manager ha spesso disatteso.

Tag

Elon Musk  · Tesla  · Wall Street  · 

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il costruttore Usa perde 702 milioni di dollari da inizio anno. In cassa 2,2 miliardi, 1,5 in meno rispetto a fine 2018. Possibile un aumento di capitale