Ultimo aggiornamento  19 febbraio 2020 11:40

CIwrc: la prima volta di Simone Miele.

Chiara Iacobini ·

E’ stata una grande gara, quella disputata nel fine settimana sui difficili e selettivi asfalti del Rallye Elba. Una gara che sembrava destinata a vedere sul gradino più alto del podio Corrado Fontana con la Hyundai I20 Wrc, in testa a poco meno di due prove dal traguardo con 11” di vantaggio su Marco Signor e Patrick Bernardi con la Ford Fiesta Wrc. E invece negli ultimi chilometri tutto è cambiato. Una toccata alla Hyundai ha costretto l’equipaggio Fontana-Agnese a ritirarsi. Ne hanno subito approfittato i principali avversari prima soprattutto Simone Miele, protagonista di una lotta serrata sul filo dei secondi con Marco Signor.

Colpo di coda

Lo scratch finale - con 5,5 negli ultimi 18 chilometri di prova - ha consentito a Miele di scavalcare al fotofinish i rivali conquistando il primo successo stagionale e il primo trionfo nel CIWRC. "Quest'anno siamo partiti decisi su come affrontare il campionato." Ha dichiarato Miele: "Quando abbiamo visto fermo Fontana abbiamo capito che potevamo puntare alla vittoria visto che il gap con Signor era risicato".

Secondo assoluto alla fine è stato Marco Signor, autore di un’ottima gara, ma che non è bastata. “Miele è stato fortissimo, non sappiamo dove abbiamo perso tempo. Abbiamo mantenuto un passo regolare, senza forzare, ma loro sono stati più veloci”.

Con la vittoria all’Elba, Miele è passato al comando della classifica provvisoria del CIWRC, scalzando Luca Pedersoli, terzo con la Citroen Ds3 Wrc, ma con la soddisfazione di essere stato il più veloce nella più lunga e dura prova del rally elbano, la Volterraio-Cavo.

Appuntamento in Salento

Adesso il Campionato si sposterà in terra pugliese per il 52°Rally del Salento, ancora con coefficiente 1,5 su un percorso complessivo di 447,66 chilometri, di cui 109,71 cronometrati, suddivisi in 10 prove speciali. La gara è in programma nel week end tra il 31 maggio e l'1 giugno.

Tag

CIwrc  · Isola d'Elba  · Rallye  · 

Ti potrebbe interessare

· di Chiara Iacobini

Secondo atto del sesto Campionato italiano sulle strade dell'isola toscana. Gli equipaggi iscritti sono 73, attesi da 8 prove speciali e 330 chilometri