Ultimo aggiornamento  26 maggio 2019 21:32

Aston Martin, un V8 per la DBX.

Paolo Odinzov ·

Sono in molti ad attendere la presentazione ufficiale della Aston Martin DBX. Fino adesso del primo suv prodotto dalla Casa inglese, previsto sulle strade entro fine anno, si conosce solo la linea anticipata da alcune foto ufficiali e scatti rubati durante le prove di messa a punto su strada. Mentre riguardo alle dotazioni meccaniche è ancora tutto top secret e sono parecchie le voci che si susseguono già da tempo su quali potrebbero essere le motorizzazioni destinate a spingere sulle strade e nel mercato la singolare vettura a ruote alte.

Il rumore sospetto al Nürburgring

L’ipotesi al momento più accreditata, sostenuta anche dal rumore dell’auto spiata durante alcuni recenti test sulla pista del Nürburgring, è che la Aston Martin DBX possa impiegare almeno come prima motorizzazione un V8 biturbo di 4.0 litri d’origine Mercedes Amg, abbinato ad un cambio automatico ad 8 rapporti.

Da zero a cento in 3,8 secondi

Nel dettaglio si tratterebbe di una derivazione dello stesso propulsore utilizzato sulla Mercedes GLC 63 S Amg e anche sulla DB11 in grado di sviluppare oltre 510 cavalli. Un “mostro” da 685 newtonmetri di coppia capace di far accelerare il suv d’oltremanica da 0-100 in appena 3,8 secondi per poi raggiungere i 250 chilometri orari di velocità massima limitati elettronicamente.

Prestazioni giuste per un’auto destinata a competere con rivali super sportive come l’Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, la Lamborghini Urus, la Bentley Bentayga e la Porsche Cayenne. Staremo a vedere se sarà così.

Tag

Aston Martin  · Dbx  · Mercedes Amg  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La Casa inglese ha realizzato un versione speciale della DBS Superleggera in 50 esemplari per celebrare i 50 anni del film "Al servizio segreto di Sua Maestà"

· di Luca Gaietta

La Casa di Gaydon festeggia i 100 anni della carrozzeria di Terrazzano con la DBZ Centenary Collection, una coppia di supercar vendute insieme per 7 milioni di euro

· di Paolo Odinzov

La Casa inglese ha provato sulle strade del Galles un prototipo del DBX che entrerà in produzione entro la fine del prossimo anno