Ultimo aggiornamento  25 aprile 2019 04:53

Geely, Geometry per sfidare Tesla.

Paolo Odinzov ·

Il miliardario cinese Li Shufu una ne pensa e cento ne fa. Dopo la recente acquisizione del 50% di Smart da parte della sua holding Geely Motors, essere già il maggiore azionista di Daimler e il proprietario di Volvo e Lotus, l’imprenditore di Hangzhou ha pensato di creare un marchio per andare a sfidare principalmente Tesla nel mercato delle vetture elettriche premium.

L'ha chiamato Geometry e la prima vettura, la Geometry A, è stata presentata nei giorni scorsi. Per adesso il neonato brand produrrà auto destinate al solo mercato cinese, con un piano di sviluppo della gamma che prevede 10 nuovi modelli a zero emissioni, tra cui suv, berline e crossover, entro il 2025, su piattaforme dedicate, e vendute da dealer scelti.

"Geometria" per la sostenibilità

“Il nome Geometry - spiegano alla Geely – deriva dalla geometria matematica vista come base per un futuro dove tecnologie e idee saranno rivolte alla sostenibilità e a una mobilità sicura al fine di favorire un rapporto armonioso tra l’uomo e la natura". La Geometry A è una berlina a batterie che vanta prestazioni di tutto rispetto con una accelerazione da zero a cento in 8,8 secondi. Ha un listino a partire da 210.000 yuan (circa 27.700 euro) e, secondo quanto dichiarato dal costruttore, ha già ricevuto 27.000 ordini.

Sfida alla Tesla Model 3

Destinata a sfidare la Tesla Model 3, la Geometry, si distingue all’esterno per un design pulito e la spiccata aerodinamica della carrozzeria con un cx di 0,23. All’interno propone una strumentazione con sistema di infotainment completamente digitale. Oltre ad alcune ricercatezze come i pannelli dell’abitacolo incisi al laser e la console centrale estremamente minimalista.

Sicurezza al top

Sotto al vestito tanta elettronica, tra cui i  sistemi di frenata d'emergenza automatica, il rilevamento di persone e oggetti in movimento anteriore e posteriore e il controllo della velocità adattivo per una guida autonoma di Livello 2.

Fino a 500 chilometri di autonomia

Al momento la Geometry A prevede due versioni: quella entry level con una batteria da 51,9 chilowattora per un’autonomia complessiva di 410 chilometri. E la long range con accumulatori da 61.9 chilowattora che permette di viaggiare senza fermarsi per 500 chilometri.

Tag

Geely  · Geometry  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Il costruttore cinese presenta a Shanghai la sua nuova auto 100% elettrica, la prima col marchio "New Energy". Aerodinamica e materiali eco-friendly tra i punti di forza