Ultimo aggiornamento  26 maggio 2019 21:32

Parigi, la carica dei bus elettrici.

Redazione ·

L'amministrazione comunale di Parigi ha confermato l'acquisto di 800 bus elettrici da destinare al parco dei mezzi per il trasporto pubblico in città. L'operazione, del valore complessivo di 400 milioni di euro è la più grande nel suo genere mai realizzata in Europa.

La consegna dei primi 150 mezzi è prevista per il periodo tra il 2020 e il 2022. Gli autobus sono stati acquistati da tre differenti fornitori, Bollore, Alstom e Heuliez Bus, una società controllata da Cnh Industrial, società nata nel 2012 dalla fusione tra Cnh Global e Fiat industrial e quotata, oltre che ad Amsterdam e Londra, anche alla borsa di Milano.

Obiettivo olimpico

L'acquisto dei nuovi autobus rappresenta un passo verso una città più pulita, così come voluta da Anne Hidalgo, sindaco di Parigi dal 5 aprile 2014, da anni in prima linea nelle politiche ecosostenibili. Gli 800 nuovi mezzi rappresentano il 17% dell'intera flotta a disposizione del Ratp - l' operatore del trasporto pubblico parigino  - che conta attualmente 4.700 autobus di cui 950 ibridi, 140 mossi da bio carburanti e soltanto 83 100% elettrici.

L'ulteriore spinta alla elettrificazione del parco dei mezzi pubblici si inserisce nell'obiettivo di abbassare i livelli di inquinamento in città prima dell'appuntamento del 2024. Dal 2 al 18 agosto di quell'anno, infatti, Parigi tornerà, a distanza di 100 anni, a ospitare i Giochi Olimpici estivi. Il 2024 entrerà anche definitivamente in vigore il divieto di ingresso in città per le auto diesel.

Tag

Anne Hidalgo  · Autobus elettrici  · Olimpiadi 2024  · Parigi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Lina Russo

La capitale francese avvolta da una nuvola di smog. La situazione aggravata dall'ondata di caldo. La polizia locale conferma il divieto di circolazione ai veicoli di prima del 1997