Ultimo aggiornamento  25 giugno 2019 12:20

Audi TT, una batteria la salverà.

Samuele Maria Tremigliozzi ·

Audi prevede un futuro a batterie per la TT. E il processo di elettrificazione del marchio potrebbe aiutare la sopravvivenza dei modelli "a due porte" in gamma, R8 inclusa. E' quanto dichiarato alla testata britannica Auto Express da Hans-Joachim Rothenpieler, responsabile sviluppo tecnico della Casa dei quattro anelli, dal 1986 al servizio del gruppo Volkswagen

La TT - lanciata nella 1998 - interpreta da più di vent'anni l'anima sportiva del brand, elemento a cui il costruttore di Ingolstadt non vuole rinunciare. Intanto il lancio dell'Audi e-tron GT - coupé a emissioni zero - è atteso per la fine del 2019. 

Problemi tecnici

Il destino della TT è oggetto di dibattito tra i vertici della Casa tedesca. Rothenpieler sembra avere le idee chiare: "Cerco di convincere i miei colleghi a mantenere la produzione della TT. E' parte integrante del nostro Dna e sono sicuro che il marchio ne avrà bisogno anche in futuro". 

Il manager tedesco non nasconde, però, i limiti tecnici alla realizzazione di una TT elettrificata: "Il pacco batterie ha uno spessore di almeno 12 o 13 centimetri e andrebbe disposto al centro del pianale della vettura. Così facendo si renderebbe più alta la seduta. Una soluzione, per modelli come la TT, potrebbe essere quella di distribuire gli accumulatori e posizionarli non solo al centro, ma nella sezione anteriore o posteriore dell'auto. Non siamo ancora sicuri della reale fattibilità del progetto".

Numeri alla mano

Le dichiarazioni di Rothenpieler potrebbero essere una risposta al declino dell'intero segmento a cui la TT appartiene.

I numeri sembrerebbero dar ragione a chi nel board di Audi non vede un futuro per la sportiva tedesca: secondo i dati di Jato Dynamics, nel 2018 il mercato europeo dei modelli "a due porte" - rappresentato prevalentemente dalla proposte premium tedesche - è sceso sotto la soglia delle 40mila unità. Un calo inesorabile iniziato poco prima della crisi, quando nel vecchio Continente di sportive simili se ne immatricolavano più di 85mila. Oggi si preferiscono i suv coupé. Ad assottigliarsi anche la quota di mercato dell TT, leggermente in ripresa con il lancio della nuova generazione nel 2014. A Ingolstadt sono consapevoli: nel 2018 la produzione della TT (in tutte le sue versioni) è quasi dimezzata , passando a 12.118 esemplari contro gli oltre 22mila dell'anno precedente.

Intanto nella vicina Stoccarda, a casa Mercedes, cala ufficialmente il sipario sulla Slc, erede meno fortunata della Slk. Quelli di Bmw, però, la pensano diversamente e lanciano la nuova Z4, che condivide anima e corpo con la Toyota Supra. Che farà Audi? Una batteria salverà la TT?

Tag

Audi  · Audi TT  · Auto elettriche  · 

Ti potrebbe interessare

· di Paolo Odinzov

La terza generazione è l'ultima per la coupé/roadster di Ingolstadt. Sarà sostituita da un'auto a batteria in linea con la nuova strategia di sviluppo del costruttore tedesco

· di Giovanni Passi

La coupé di Ingolstadt debutta con motore diesel mild-hybrid da 347 cavalli. Promette consumi ridotti del 19% rispetto alla sorella a benzina

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Visita all'impianto di Bruxelles, nato 70 anni fa e dove oggi prende vita l'e-tron, il suv 100% a batteria della Casa di Ingolstadt. Completamente rinnovato, avanzato e sostenibile

· di Carlo Cimini

Abbiamo provato la prima auto a batteria della Casa tedesca. Un suv di quasi cinque metri con oltre 400 cavalli e tanta elettronica. Prezzi da 83.930 euro

· di Giovanni Barbero

Al Salone di Los Angeles (30 novembre - 9 dicembre) il marchio tedesco svela la sua nuova coupé a batteria. Sul mercato dal

2020