Ultimo aggiornamento  26 agosto 2019 11:48

Wrc, in Corsica tris di favoriti.

Marco Perugini ·

Diecimila curve attendono i 96 equipaggi al Tour de Corse, quarto appuntamento con il Mondiale Rally che fino a domenica propone 14 prove speciali per un totale di 347 chilometri cronometrati e 846 di trasferimenti lungo la Corsica.

Baricentro della gara è l’aeroporto di Bastia, nel nord dell’isola, dove è allestito anche il parco assistenza. La powerstage finale parte dalla baia di Crovani e si conclude a Calvi, sulla costa occidentale, dove è in programma anche la premiazione del vincitore.

Lotta a tre

Sul veloce asfalto francese si rinnova lo scontro tra Ott Tanak su Toyota Yaris, Sébastien Ogier su Citroën C3 e Thierry Neuville su Hyundai i20. I tre sono racchiusi in dieci punti al vertice della classifica iridata, ma devono guardarsi dall’agguerrita concorrenza degli altri piloti, a cominciare da Elfyn Evans sulla Ford Fiesta del team M-Sport, di Dani Sordo su i20 e del trio finlandese Suninen, Latvala e Lappi, con Meeke pronto ad inserirsi nello scontro in vetta. Al via c’è pure Sebastien Loeb con la Hyundai.

Comincia la stagione di Andolfi

Sette gli equipaggi italiani in gara, tra cui la Skoda Fabia R5 di Fabio Andolfi e Simone Scattolin, all’esordio stagionale con i colori di ACI Team Italia. Massima competitività e grande passione anche per Andrea Nucita, Enrico Brazzoli, Pedro, Enrico Oldrati, Alberto Sassi e Williams Zanotto. Un altro tricolore appare sulla fiancata della Renault Clio dell’olandese Jan Dirk Schram, navigato dall’italiano Antonello Moncada.

Tag

ACI Team Italia  · Citroën  · Ford  · Hyundai  · Toyota  · Wrc  · 

Ti potrebbe interessare

· di Marco Perugini

Bottino pieno per il francese che si aggiudica gara e power stage. Sul podio anche Tanak e un sorprendente Evans. Quarto Neuville. Rivincita al Tour de Corse del 28 marzo

· di Marco Perugini

Il pilota estone si conferma tra i favoriti al titolo iridato, trionfando tra le foreste scandinave. Sul podio Lappi e Neuville. Debacle per Ogier, bene gli azzurri

· di Marco Perugini

Il francese vince a Montecarlo la prima prova dell'anno, confermandosi competitivo anche sulla C3. Neuville e Tanak sul podio. Quindici italiani al traguardo, due nella top 20