Ultimo aggiornamento  25 agosto 2019 01:11

Mercedes: la corsa di Amg.

Luca Gaietta ·

Tutto inizia nel 1967, dentro il garage di un vecchio mulino a Burgstall (Germania). Due amici, Hans Werner Aufrecht e Erhard Melcher si mettono in società e fondano una piccola officina meccanica che prende il nome dalle iniziali dei loro cognomi e da quella di Großaspach: città nativa di Aufrecht. Nasce così la Amg, iscritta nel registro tedesco delle aziende come “ufficio di ingegnerizzazione, progettazione e sperimentazione per lo sviluppo di motori da corsa". Un posto quasi magico, dal quale cominciano a uscire Mercedes speciali. Macchine capaci di andare oltre nelle prestazioni, destinate in origine a lasciare il segno sulle piste.

Dalla Classe A alla GT R

Sono passati 52 anni, oggi la Amg appartiene alla Daimler che ha rilevato nel 1999 la maggioranza del pacchetto azionario e fondato la Mercedes-Amg GmbH. Da Burgstall si è spostata ad Affalterbach e conta circa 1.600 dipendenti. Lo scorso anno sono state 118 mila le vetture vendute dalla azienda tedesca in tutto il mondo, delle quali 868 in Italia. Questo grazie a una offerta che spazia dai modelli “entry performance” come la Classe A 35 Amg, alle “sportscars” tipo la potentissima Amg GT R, passando per le “performance car” tra le quali la E 63 Amg.

Versioni in edizione limitata 

Ad ampliare la gamma del costruttore adesso arrivano anche le versioni speciali “Race Edition” di A 35 Amg e CLS 53 Amg, prodotte in edizione limitata e che vanno ad aggiungersi alle uguali edizioni di CLA 45 Amg Coupé, C 43 Amg Coupé e GLE 43 Amg Coupé, già proposte sul mercato con equipaggiamenti esclusivi.

La A 35 Amg Race Edition

Subito riconoscibile per la livrea esterna grigio magno designo, la A 35 Race Edition vanta tra le dotazioni cerchi in lega multirazze da 19 pollici, un inedito splitter anteriore, minigonne laterali e uno scarico con terminali race. Mentre nell’abitacolo propone plus come il Ride Control, con il quale è possibile scegliere tre diversi tipi di assetto. Oppure il pacchetto “Luxury” che include tra le tante il sistema di infotainment Mbux e l’impianto audio Burmester da 590 watt.

Spinta da un propulsore 2.0 turbo della potenza di 306 cavalli e dotata di trazione integrale 4Matic e cambio automatico a doppia frizione 7G-DCT, la tedesca offre inoltre l’Amg Track Pace. Una sorta di ingegnere di pista virtuale, capace di registrare più di 80 dati tra velocità, accelerazione, tempi parziali e tempi sul giro. In vendita con un listino di 54.906 euro, a conti fatti la A 35 Amg Race Edition offre un vantaggio in termini di dotazioni per li cliente di oltre 5.000 euro.

La CLS 53 Amg Race Edition

Riguardo alla versione Race Edition della CLS 53, questa è offerta a 113.500 euro ed è dotata di una propulsione mild hybrid a 48 volt da 435 cavalli (+21 cavalli dell’EQ-Boost). Anche qui non sono pochi gli equipaggiamenti pronti a fare la differenza con il modello “standard”. A cominciare dal pacchetto “Night”, fino all’Amg Driver’s Package, per un vantaggio cliente di oltre 14.000 euro.

Tag

A 35 Race Edition  · AMG  · Cls 53 Race Edition  · Mercedes  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

Il costruttore di Affalterbach presenta l'edizione limitata (50 esemplari) ancora più sportiva dei modelli Cla 45, C Coupé 43 e Gle Coupé 43. Prezzi da 63.200 euro

· di Luca Gaietta

Il marchio sportivo della Stella ha realizzato per i suoi 50 anni una versione speciale della Classe A, prodotta in soli 100 esemplari per i clienti italiani