Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 18:20

Bmw, occhi sulla fabbrica Honda a Swindon.

Paolo Odinzov ·

Honda lascia, Bmw prende. Secondo il magazine inglese Autocar, la Casa tedesca sarebbe interessata a rilevare lo stabilimento di Swindon che il costruttore di Tokyo ha programmato di chiudere nel 2020, seguendo la strategia  aziendale di riportare in patria la produzione attualmente dislocata in Europa.

Il piccolo suv che piace agli europei

Bmw starebbe pensando di ampliare la produzione nel Regno Unito vista la crescente domanda di diversi modelli consegnati in buona parte nei mercati del Vecchio Continente. Primo fra tutti il suv X1, che oggi rappresenta per il marchio di Monaco il 13% delle vendite globali, attualmente costruito in Olanda nel sito VDL NedCar di Born e nella fabbrica tedesca di Ratisbona.

Una rete di impianti nel Regno Unito

L'ex impianto Honda di Swindon, situato a pochi chilometri di distanza da un sito Bmw di pressatura per i pannelli carrozzeria che il costruttore ha già pianificato di ampliare, si andrebbe a unire in Inghilterra allo stabilimento di Oxford, dove viene prodotta la Mini e alla fabbrica di motori di Hams Hall vicino Birmingham.

Tag

BMW  · Regno Unito  · X1  · 

Ti potrebbe interessare

· di Valerio Antonini

Test su strada (e sul ghiaccio) per il concept presentato a Pechino nel 2018. Batteria da 70 chilowatt, autonomia 400 chilometri. Prodotto in Cina, sul mercato nel 2020

· di Paolo Odinzov

La Casa tedesca ha diffuso un teaser della vettura che debutterà al prossimo Salone di Los Angeles in autunno. In evidenza il design sportivo del modello