Ultimo aggiornamento  30 marzo 2020 19:00

iX3, il primo suv elettrico Bmw.

Valerio Antonini ·

Prove d'esordio per la nuova Bmw iX3, primo suv completamente elettrico del marchio tedesco, già presentato come concept allo scorso Salone dell’auto di Pechino 2018. La vettura è stata sottoposta a una serie di test sulle strade e sul ghiaccio svedese di Arjeplog.

La produzione dovrebbe essere avviata già da quest’anno in Cina nello stabilimento di Shenyang. Il suv sarà la prima Bmw costruita esclusivamente nel paese asiatico e poi venduta su tutti i mercati, dove la vedremo a partire dal 2020. Il costruttore avrebbe già registrato i diritti di ogni combinazione di lettere da iX1 a iX9, segnale che l’intenzione di elettrificare l’intera famiglia delle X sta diventando realtà.

Ricarica super veloce

Cambiamenti sono ben visibili sotto la scocca. L’intenzione di Bmw è quella di offrire un'opzione completamente elettrica su l’intera gamma del marchio. La piattaforma integra un elettromotore da oltre 250 cavalli che, stando a quanto sostiene il costruttore, è realizzato con materiali sostenibili, limitando al massimo la quantità di litio e cobalto. L’autonomia delle batterie da 70 chilowatt dovrebbe superare i 400 chilometri con una ricarica superveloce da 30 minuti.

Secondo Bmw, “i futuri modelli iX saranno caratterizzati da piccoli particolari, come gli inserti su paraurti e minigonne laterali, grazie ai quali sarà possibile distinguere la versione elettrica da quelle benzina o diesel. Non abbiamo in programma grandi alterazioni nel design delle X”.

Tag

Auto Elettrica  · BMW  · iX3  · 

Ti potrebbe interessare

· di Edoardo Nastri

A causa del coronavirus, il ceo del gruppo tedesco Zipse prevede "volumi in netto calo" e "margine Ebit in discesa al 2-4%" dal 5% dell'anno scorso

· di Paolo Odinzov

Il nuovo suv elettrico tedesco sarà capace di percorrere fino a 440 chilometri con una sola carica. Entrerà in produzione il prossimo anno nella fabbrica cinese di Shenyang

· di Paolo Odinzov

Secondo Autocar la Casa tedesca sarebbe intenzionata a rilevare il sito inglese che il costruttore giapponese chiuderà nel 2020 per aumentare la produzione dell'X1