Ultimo aggiornamento  24 ottobre 2020 02:49

Ferrari P80/C, one-off estrema.

Edoardo Nastri ·

La one-off più potente di sempre. Ferrari presenta la P80/C una vettura estrema costruita in un solo esemplare per un cliente di Hong Kong, basata sulla 488 GT3, la versione per la pista della 488 GTB. I dati tecnici e il prezzo della P80/C non sono stati resi noti. Il centro stile Ferrari diretto da Flavio Manzoni ha lavorato in sinergia con il team di direzione tecnica e aerodinamica con l’obiettivo di dare vita a una nuova “Hero Car”, così come la definisce la casa del Cavallino. La P80/C pesa meno della 488 GT3 e monta un V8 biturbo da 3,9 litri per 600 cavalli di potenza.

Poche le indiscrezioni sul cliente, si sa solamente che viene da una famiglia di grandi appassionati e collezionisti delle vetture di Maranello. “E’ stato un interlocutore ideale nell’elaborazione di un progetto così ambizioso. L’idea di partenza del cliente era quella di realizzare una sport prototipo moderna che si ispirasse a icone della nostra storia”, fanno sapere da Ferrari.

Ispirata al passato

A livello stilistico nella P80/C non ci sono molti richiami al passato, se non i parafanghi pronunciati costruiti per intersezione di superfici concave e convesse, tipici delle one-off più celebri della storia del Cavallino.

La vettura non è solo un prodotto di stile, con una base identica a quella di partenza e un corpo modificato nelle forme. Qui le prestazioni contano e per questo i tecnici sono intervenuti anche sulla meccanica introducendo contenuti specifici.

Tag

Ferrari  · P80/C  · pista  · Sportive  · 

Ti potrebbe interessare

· di Giovanni Passi

Il mercato globale delle supercar va in altalena. Su (+19%) nel Vecchio continente, ma a livello globale la tendenza è al ribasso (-5%)

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il Cavallino Rampante svela l'erede della 488 Gtb: monta il V8 turbo più potente costruito da Maranello, capace di erogare 720 cavalli. Première a Ginevra

· di Roberto Sposini

Motore da 720 cavalli, il più potente di sempre uscito da Maranello, accelerazione da 0 a 100 in 2 secondi e 85: la nuova "Rossa" lascia il segno