Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 17:23

Oslo: ricarica induttiva per i taxi.

Edoardo Nastri ·

Oslo sarà la prima città ad installare sulle strade zone per la ricarica a induzione di taxi elettrici. L’obiettivo della capitale della Norvegia è quello di aumentare la diffusione di veicoli per il trasporto pubblico di passeggeri a zero emissioni. I taxi dovranno dotarsi di un dispositivo che permetta loro di ricaricarsi con questo metodo e verranno installate delle piastre per l’induzione in appositi parcheggi.

Il progetto per la mobilità elettrica di Oslo è quello di avere dal 2023 in poi tutti i taxi circolanti in città a emissioni zero. Quello dell’intera Norvegia è che tutte le auto nuove siamo elettriche entro il 2025. "Il futuro è elettrico, ed è già qui, proprio ora. La ricarica senza fili è un potenziale cambio di gioco. Dal 2023 in poi, tutti i taxi di Oslo saranno a zero emissioni. Insieme all'industria dei taxi faremo in modo che la novità sia facilmente fruibile ed efficiente” ha detto Sture Portvik, l'Electro Mobility Manager della città di Oslo della capitale norvegese.

Nelle piazzole di sosta 

Le aziende che lavorano in collaborazione con la città di Oslo per aumentare l’infrastruttura di ricarica senza fili sono la finlandese Fortum e l’americana Momentum Dynamics. I taxi raggiungeranno il carica batterie wireless e una volta posizionati sopra la ricarica si avvierà automaticamente.

"Le piastre saranno collocate nelle piazzole di parcheggio dei taxi. Durante l'attesa di nuovi clienti, riceveranno energia rinnovabile per caricare le batterie", dice Annika Hoffner, capo della divisione Charge & Drive di Fortum.  

Tag

Oslo  · Ricarica elettrica  · ricarica wireless  · Taxi  · 

Ti potrebbe interessare

· di Elisa Malomo

Un gruppo di ricercatori dell'Echion Technologies, startup di Cambridge, ha messo a punto un sistema in grado di rifornire un'auto a batteria in sei minuti

· di Valerio Antonini

La flotta di auto pubbliche della metropoli tedesca si arricchisce di 10 nuovi I-Pace, il suv compatto a batteria da 400 cavalli del marchio britannico

· di Redazione

La capitale cinese, alle prese con drammatici problemi di inquinamento, elettrizza il suo parco di veicoli pubblici. Quasi un miliardo e 300.000 dollari la spesa prevista