Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2019 15:29

Lotus, auto più "friendly".

Paolo Odinzov ·

Lotus sfrutta la potenza economica della cinese Geely, che ha comprato il marchio inglese nel 2017, e si prepara a presentare un nuovo modello nel 2020. Stando a quanto riportato dalla rivista britannica Autocar si tratterà di una vettura, per adesso ancora senza nome, che avrà come caratteristica principale quella di essere un'auto più utilizzabile e “facile” da guidare rispetto agli attuali modelli della Casa.

Pubblico più ampio

"Le auto che costruiremo in futuro rispetteranno la tradizione sportiva del nostro marchio per prestazioni e maneggevolezza, ma attireranno un pubblico ampio. Saranno più pratiche, idonee anche per un impiego quotidiano, ma manterranno assolutamente la purezza delle Lotus", ha detto il ceo Phil Popham.

Il primo suv e le piattaforme Volvo

Lotus seguirà la nuova via anche per i modelli destinati a sostituire Elise, Exige e Evora che dovrebbero arrivare entro il 2023 e saranno affiancati dal primo suv della Casa. Il legame con Geely, di cui fa parte anche Volvo, potrebbe consentire alla azienda di sfruttare per le sue prossime auto perfino le piattaforme del costruttore di Goteborg con tecnologia ibrida plug in. Staremo a vedere.

Tag

Geely  · Lotus  · Volvo  · 

Ti potrebbe interessare

· di Luca Gaietta

La Casa britannica appartenente al Gruppo cinese Geely, assume 200 ingegneri e punta a una espansione della gamma seguendo l'esempio della Porsche

· di Luca Gaietta

L'inedito modello uscirà entro il 2020 dalle linee dello stabilimento di Wuhan di Geely, azionista di maggioranza del marchio britannico

· di Paolo Odinzov

Secondo la rivista inglese Autocar, nei piani del nuovo azionista di maggioranza della Casa di Hethel ci sarebbe una vettura elettrica da oltre 1.000 cavalli