Ultimo aggiornamento  14 ottobre 2019 18:25

Vienna, regina delle smart city.

Francesca Nadin ·

Sulle 153 città, tra piccoli centri e megalopoli di tutto il mondo, esaminate nella seconda edizione di Smart city strategy index, la prima in classifica è ancora una volta Vienna, seguita da Londra e dal comune canadese St. Albert.

Un voto alle più intelligenti

La ricerca è curata dalla società tedesca di consulenza Roland Berger e ha l'obiettivo di individuare le realtà urbane che hanno adottato soluzioni innovative e intelligenti in sei settori che gli esperti considerano strategici per il buon governo della città (amministrazione, sanità, istruzione, energia e ambiente, edifici e mobilità) e tra queste scegliere quelle più progredite in materia.

In più, l'indagine valuta anche il livello di programmazione di ogni singola realtà urbana in ottica smart city, per esempio le risorse in bilancio specificatamente dedicate all'innovazione, il grado di regolamentazione e il coinvolgimento dei cittadini.

Vienna ancora sul podio

Sulla base di questi parametri Vienna risulta in pole position, come nella prima edizione della ricerca, con un punteggio pari a 74 su 100 distinguendosi soprattutto in materia di mobilità, istruzione, assistenza sanitaria e pubblica amministrazione.

Passando al risultato generale, infine, lo studio evidenza che rispetto all'analisi precedente (anno 2017) le realtà urbane che hanno cominciato a lavorare sul concetto di smart city sono quasi raddoppiate, passando da 87 a 153, con punte di eccellenza, però, che si limitano al 10% del campione, ovvero solo una quindicina di città. 

Tag

Città intelligente  · Smart city  · Vienna  · 

Ti potrebbe interessare

· di Francesca Nadin

Mobilità, auto elettrica, guida autonoma, sharing mobilità e soluzioni intelligenti: in mostra e in convegno a Rimini, dal 6 al 9 novembre, insieme a Ecomondo