Ultimo aggiornamento  20 maggio 2019 06:21

Hainan, stop alle emissioni dal 2030.

Giovanni Passi ·

L'isola di Hainan in Cina - conosciuta come le "Hawaii d'Oriente" - diventerà l'area più "verde" al mondo, ma non per la sua fitta vegetazione tropicale: a partire dal 2030 nella regione non potranno essere più immatricolate vetture non elettrificate. E' la prima provincia del Paese asiatico a fissare ufficialmente una data ultima nella lotta alle emissioni. 

Area test

Il divieto si estenderà a tutte le auto mosse esclusivamente dal motore endotermico: potranno essere acquistati modelli a emissioni zero (spazio anche all'idrogeno) o ibridi plug-in, cioè in grado di circolare con la sola spinta delle batterie. La rivoluzione inizierà con la progressiva sostituzione delle vetture governative, taxi e veicoli del trasporto pubblico locale. 

Secondo quanto dichiarato dal Presidente Cinese Xi Jinping, il progetto - in cantiere dal 2017 - è finalizzato a delimitare un'area-test ecologica per l'intera Repubblica Popolare: il governo di Pechino spera di attirare attenzioni (e capitali) dal mondo intero. Nell'isola sono già iniziati i lavori per lo sviluppo di una rete di stazioni di ricarica adeguata. 

Tag

2030  · Cina  · elettrificazione  · Hainan  · 

Ti potrebbe interessare

· di Carlo Cimini

La capitale cinese, a partire da agosto 2019, vieta la vendita dei veicoli pesanti che non rientrino nello standard VI (pari al nostro euro 6). Per le auto obblighi dal 2020

· di Edoardo Nastri

Le vetture a zero emissioni crescono senza sosta nella Repubblica popolare, che sostiene l'acquisto con incentivi, sussidi e potenziando l'infrastruttura di ricarica