Ultimo aggiornamento  22 settembre 2019 10:05

Morgan diventa italiana.

Stefano Antonetti ·

GINEVRA - La notizia arriva direttamente dal Salone di Ginevra: il fondo di investimento italiano Investindustrial ha acquisito il pacchetto di maggioranza dello storico marchio inglese Morgan. I termini della transazione saranno svelati al completamento dell'operazione ad aprile. La famiglia Morgan resterà in azienda con compiti di rappresentanza. 

Chi è Morgan

La Casa inglese è stata fondata nel 1909 e produce in modo artigianale auto sportive nello storico stabilimento di Malvern in Inghilterra. Fabbrica che è anche museo visto che il luogo è visitato ogni anno da circa 30mila appassionati. Il fatturato del 2018 è stato di 33,8 milioni di sterline con un profitto netto di 3,2 milioni: numeri che indicano il buon stato di salute dei conti del marchio inglese.

Risorse per lo sviluppo

Le risorse di Investindustrial saranno necessarie per accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti come la Plus Six presentata proprio in queste ore al Motor Show di Ginevra. Il fondo d'investimento gestito da Andrea Bonomi non è nuovo a partecipazioni azionari nel settore automotive con operazioni nei suoi 30 anni di attività che hanno interessato prima Ducati e ora Aston Martin.

Andrea Bonomi ha così commentato l'operazione: "Morgan è uno dei nomi più famosi del business automotive. Le sue auto artigianali sono delle vere icone dell'industria automobilistica. Vediamo in Morgan un grande potenziale di sviluppo internazionale"

Ti potrebbe interessare

· di Sergio Benvenuti

L'azienda alimentare italiana di proprietà Usa potrebbe passare nuovamente di mano. C'è l'interesse di Investindustrial di Bonomi, che controlla il marchio di auto inglesi

· di Paolo Odinzov

La nuova sportiva del costruttore britannico, ancora top secret e in uscita nel 2019, verrà equipaggiata con un propulsore diverso dalle unità a 8 cilindri impiegate fino ad oggi

· di Luca Gaietta

La Casa inglese festeggia l'anniversario con le versioni "110 Anniversary" della 4/4, Plus 4, Roadster e 3 Wheeler distinte da colorazioni e dotazioni specifiche