Ultimo aggiornamento  22 ottobre 2019 05:14

Green NCAP, al via il test delle auto più "verdi".

Redazione ·

Green NCAP è il nuovo consorzio europeo voluto da FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) ed Euro NCAP per valutare l'efficienza delle auto nuove sulla base delle emissioni. Le prove avvengono sia in laboratorio che nelle normali condizioni di traffico.

Nella prima serie di test, Green NCAP ha analizzato dodici autovetture: solo le due 100% elettriche prese in esame hanno soddisfatto i criteri richiesti e raggiunto il massimo punteggio (5 stelle): Hyundai Ioniq e Bmw i3.

Quattro stelle per Vw Up! GTI; tre a Bmw X1 diesel e Mercedes-Benz A200 benzina; due a Ford Fiesta 1.0 EcoBoost benzina (con motorizzazione aggiornata); una ad Audi A7 50 TDI, Volvo XC40 T5 benzina e Subaru Outback 2.5 benzina. Nessuna stella, invece, per Vw Golf 1.6TDI, Fiat Panda 1.0 benzina e per il precedente modello della Ford Fiesta 1.0 EcoBoost benzina.

Tutte le auto con zero stelle sono dotate di motori Euro 6b (prima generazione), messi in commercio prima del settembre 2017. Gli altri, invece, hanno motorizzazioni Euro 6d-temp (seconda generazione), obbligatoria dal prossimo mese di settembre.

Sarà valutato l'intero ciclo di vita  

In questa fase iniziale è stata presa in considerazione solo l’energia impiegata durante la guida, in un secondo tempo, però, il veicolo sarà valutato nell'intero ciclo di vita (il cosiddetto ‘Life Cycle Assessment’), compresa, quindi, l’energia consumata per la produzione e lo smaltimento.

ACI nel consorzio

Il consorzio Green NCAP, (al quale aderisce anche l’ACI), è costituito da governi, Club automobilistici, rappresentanti di consumatori, laboratori di prova e centri di ricerca universitari di 8 Paesi europei. Le informazioni certificate, relative alla reale sostenibilità ambientale dei veicoli, sono pubbliche.

“Per anni abbiamo assistito a difformità tra emissioni e consumi dichiarati dai costruttori e quelli effettivi  delle prove in strada - ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani - oggi grazie ai test Green NCAP, se da una parte saremo in grado di fornire informazioni chiare e precise, dall’altra contribuiremo a stimolare investimenti per motorizzazioni più efficienti e rispettose dell’ambiente”.

Ti potrebbe interessare

· di Redazione

Il consorzio europeo formato da ACI ha esaminato 6 veicoli, di cui 2 con e senza safety pack. La frenata automatica fa la differenza

· di Redazione

Honda CR-V, Mercedes-Benz Classe G e Seat Tarraco conquistano il massimo punteggio (5 stelle), malgrado i protocolli più severi introdotti quest’anno

· di Redazione

Mercedes-Benz Classe A, Lexus Es e Hyundai Nexo - tutte premiate con le cinque stelle - sono le auto che si sono maggiormente contraddistinte nei crash test 2018