Ultimo aggiornamento  18 agosto 2019 23:06

#GimsSwiss: Lamborghini Huracán EVO Spyder.

Luca Gaietta ·

La Lamborghini Huracán EVO perde il tetto e debutta al Salone di Ginevra (7/17 marzo) nella versione Spyder destinata a soddisfare gli amanti della guida super sportiva en plein air.

Prestazioni da Formula 1

La Huracán EVO Spyder sarà disponibile in primavera con un listino di 202.437 euro tasse escluse e propone lo stesso controllo della dinamica e l'aerodinamica della coupé presentata dalla Casa di Sant’Agata Bolognese a inizio anno. Spinta dal motore Lamborghini V10 aspirato da 5,2 litri da 640 cavalli e 600 newtonmetri, raggiunge i 325 chilometri orari e accelera da zero a cento in soli 3,1 secondi.

Nuovo livello di esperienza sensoriale

“La Huracán EVO Spyder si propone come un'auto straordinariamente semplice da guidare e al tempo stesso estremamente reattiva, agile ed emozionante come una vera super sportiva” ha detto il ceo di Lamborghini Stefano Domenicali. “Soprattutto con la capote abbassata, il rombo esaltante del motore aspirato e l'avanzato sistema di scarico alleggerito conducono ad un nuovo livello di esperienza sensoriale".

Si scopre in 17 secondi

La Huracán EVO Spyder è equipaggiata con una capote leggera elettroidraulica che si apre in appena 17 secondi fino ad una velocità di 50 chilometri orari facendo uscire due pinne dello stesso colore della carrozzeria dal vano in cui si ripiega. Queste prolungano la linea del tetto verso la parte posteriore, enfatizzando la forma ribassata e aerodinamica della vettura, e tramite un condotto integrato riducono le turbolenze. A prescindere dalla posizione della capote, il conducente può alzare o abbassare il lunotto posteriore.

Tag

Ti potrebbe interessare

· di Samuele Maria Tremigliozzi

Il Cavallino Rampante svela l'erede della 488 Gtb: monta il V8 turbo più potente costruito da Maranello, capace di erogare 720 cavalli. Première a Ginevra

· di Luca Gaietta

La Casa italiana continua a crescere ma per mantenere l'esclusività delle sue vetture limiterà la produzione. Prevista anche un app per seguire gli ordini